13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 24, 2021
Home Cronaca/Politica E’ morto Renato De Fanti, colonna importante dell’Associazione bellunesi nel mondo

E’ morto Renato De Fanti, colonna importante dell’Associazione bellunesi nel mondo

Renato De Fanti
Renato De Fanti

In silenzio e con amara sorpresa ci ha lasciato questo pomeriggio Renato De Fanti, protagonista della politica bellunese e anima dell’Associazione Bellunesi nel Mondo.

“Una casa si regge grazie a quattro pilastri. Renato per l’ABM era uno di questi”. Sono le parole del presidente Oscar De Bona appena appresa la triste notizia.

Figlio di emigranti De Fanti nacque a Forlì il 25 aprile 1926. Originario di Zoldo era residente a Limana.

Nel 1949 iniziò a intraprendere la professione di insegnante alla Scuola popolare serale e, dal 1955 al 1978, prestò il suo servizio di insegnante in diversi paesi del bellunese.

Per ben venticinque anni coprì la carica di primo cittadino del comune di Limana: dal 1964 al 1975 e dal 1985 al 1999.

Entrato nell’Associazione Bellunesi nel Mondo nel 1970 fu eletto alla Vice presidenza. In questa veste partecipò a numerose missioni in ogni Continente per visitare le comunità bellunesi presenti all’estero, mantenendo ben saldo il ponte di collegamento con la propria terra d’origine.

Per diversi mandati è stato componente dell’Esecutivo e molto attivo in ogni iniziativa che riguardava il fenomeno dell’emigrazione.

Numerosi i suoi articoli pubblicati sulla rivista “Bellunesi nel Mondo”. Da oltre trent’anni faceva parte del Comitato di redazione e dal 1970 era iscritto all’Albo Veneto dei giornalisti pubblicisti.

“Renato è stato per molti anni vicepresidente dell’ABM, ma sono sincero nel dire che meritava di assumere la carica di Presidente” questo il pensiero di De Bona “Grandi sono state le sue capacità e la sua passione. E’ sempre stato presente. Non da ultimo l’Assemblea generale e la costituzione della nuova Famiglia ex emigranti di Arina”.

Persona intelligente e con grandi viste è stato il primo in provincia, come sindaco, a promuovere un gemellaggio tra diverse città europee.

Nel gergo alpino Renato “è andato avanti”, non ha trovato il tempo di scrivere le sue memorie, ma di certo sarà compito dell’ABM concretizzare questa sua volontà. Ciao Renato.

I funerali si svolgeranno mercoledì 3 settembre p.v. alle ore 15.00 nella chiesa arcipretale di Limana.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente all’ambulanza del Suem

Ponte nelle Alpi, 24 gennaio 2021 - Alle 9:30 di questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 51 in via...

Ricognizione sul territorio. Padrin: «Il problema maggiore riguarda le risorse; le nevicate hanno esaurito i budget dei Comuni montani»

Dopo l'ultimo episodio di maltempo, la Provincia ha voluto capire quale fosse la situazione sul territorio. Soprattutto in montagna, dove sono caduti dai 30...

Una task force di medici e amici del Rotary per sconfiggere il Covid-19

Sono oltre un centinaio i soci del Rotary del Triveneto, medici e non solo, che hanno aderito ad End Covid Now, offrendo la propria...

Covid, “zona Sudtirol”. Bond (FI): «Bolzano ancora una volta fa quello che vuole. Assurdo, soprattutto per i territori contermini»

«Il governo sa che oltre a rossa, arancione e gialla esiste anche la "zona Sudtirol"? E lo sa che a Bolzano fanno quello che...
Share