13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 27, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Voilà, rassegna internazionale di arte di strada – XV^ edizione. A Feltre...

Voilà, rassegna internazionale di arte di strada – XV^ edizione. A Feltre il, 4-5-6-7 settembre e Pedavena l’8 settembre

Ricomincia l’avventura! Per il quindicesimo anno consecutivo le strade e le piazze del Feltrino si animeranno con i coloriti e vivaci spettacoli degli artisti di strada nell’ambito della Rassegna internazionale Voilà. Ancora una volta le Amministrazioni comunali di Feltre e Pedavena, con la collaborazione di numerose associazioni locali, hanno unito le loro forze per sostenere una delle manifestazioni più originali e longeve del territorio, che continua a riscuotere ampio apprezzamento da parte della popolazione locale e di molti turisti che sempre più numerosi affluiscono in loco per poter fruire delle proposte di spettacolo.

feltre8Il programma anche quest’anno è molto vario e ricco, con l’intervento di numerosi gruppi e artisti di provenienza italiana e straniera, riconfermando una formula sempre uguale a se stessa, ma rinnovantesi continuamente nei contenuti.

Il prologo della manifestazione si terrà, come ormai previsto da alcuni anni, nelle frazioni feltrine (Voilà qui e là) a partire da mercoledì 4 settembre a Lasen ore 21.00 con gli equilibrismi e le vertiginose acrobazie di Alberto Longo (Circo 238) nel nuovo spettacolo intitolato significativamente “Perché no?”. A seguire l’irresistibile comico Dolly Bomba, impegnato nei suoi celebri trasformismi nello spettacolo “Brainstorming, teste nella tempesta”. L’iniziativa è supportata dal Gruppo Ana di Lasen.

Giovedì 5 settembre ore 21.00 replica degli stessi spettacoli a Mugnai, con sostegno dell’A.S.D. Juventina Mugnai. Venerdì 6 settembre, sempre ore 21.00 ad Anzù sarà la volta del clown-giocoliere Mc Fois (Michele Fois) con lo spettacolo “Amami!”, in cui si produrrà nei suoi celebri esercizi di manipolazione di cappelli ed altri oggetti, conditi da una grande verve umoristica. In chiusura lo spettacolo giocoleria ed equilibrismo sempre in chiave clownesca di Stefano Guarino Grimaldi e Rodrigo Morganti “I gemelli inversi”.

Ad Anzù il supporto tecnico-organizzativo sarà offerto dall’Associazione Acurema.

Sabato 7 settembre la kermesse di artisti di strada entrerà poi nel vivo con una fitta serie di spettacoli che invaderanno le piazzette di via Mezzaterra a partire dalle ore 16.00: dopo una replica dello spettacolo “Amami!” di Mc Fois, entrerà in azione la Compagnia itinerante Le due e un quarto con lo spettacolo “Senza denti” nel quale interpreteranno la parte di due infanti precoci nei loro passeggini in un continuo gioco di interazione con il pubblico (menzione al Festival Mirabilia 2010, Premio Guanduia di Pezza 2010 come miglior spettacolo comico).

A seguire l’esibizione del Gruppo musicale La Van Guardia di 5 elementi (Fabio Curto, voce, violino; Mario Brucato, clarinetto; Nicola “Smarmella” Miele, chitarra, charango; Stefano Cacciatore, chitarra; Antonio “Toto” Petitto, contrabbasso) in un multiforme percorso di note che alternerà canzoni d’autore a tanghi e flamenchi, passando dallo swing al balkan-jazz nell’intento di superare generi e categorie musicali già codificati. Sarà la volta poi dell’artista polacca Aleksandra Muchin presentare il suo poetico ed esilarante spettacolo “Kikuriku” con i suoi famosi burattini di feltro: protagonista per l’occasione il mago Osvaldo Drevno dai trucchi imprevedibili.

Toccherà poi a Gaby Corbo, formatasi alla Escuela de Circo Criollo de Argentina, esibirsi nei suoi raffinati numeri di acrobatica sui ritmi e le atmosfere dei tanghi, unendo, come di consueto, sensualità e humor. Il lungo ed intenso pomeriggio si chiuderà con la performance di Cristiano Marin in “Malabarista giocoequilibrista” che riproporrà la tradizionale figura del saltimbanco con esercizi di equilibrismo e giocoleria conditi da gags umoristiche. Nel pomeriggio,infine, farà in suo debutto il giovanissimo mago Brunik!

La sera, dalle ore 21 in Piazza Maggiore ancora Gaby Corbo, questa volta in compagnia di Domenico Lannutti, si produrrà nello spettacolo “All’InCirco varietà”, un crescendo pirotecnico di comicità, magia, acrobazia, poesia e follia. Uno spettacolo d’arte varia a cavallo tra il circo teatro e il cabaret. Chiusura in bellezza con il mimo, clown, musicista Ugo Sanchez, nello spettacolo comico musicale e di innocua follia “Ugo Sanchez wants to play”. Risate assicurate per tutti, grandi e piccini.

Il sipario di Voilà si alzerà di nuovo domenica 8 settembre alla Birreria Pedavena, a partire dalle ore 16.00 con le musiche, in apertura, del Lautari Quartet, formazione di musica balcanica recentemente costituita da Renato Tapino, già leader dei Barbapedana, con il suo inseparabile clarinetto, accompagnato per l’occasione da Paolo Forte alla fisarmonica, Claudiu Alexandru Riza, alle percussioni e Michele Spagnolo al sax tenore. A seguire, al campo di bocce, l’esibizione di Yari Polla e Fabio Ganz, clown-giocolieri di casa che sono però ormai approdati sui palcoscenici nazionali, divenendo anche animatori dello Zecchino d’Oro (con tanto di apparizioni su RAI1).

Saranno supportati dalle versatili musiche di Andrea Cuzzuol (basso elettrico, banjo, sitar e percusssioni) nel loro spettacolo più rinomato, “I Fratelli Al”. Nel suggestivo scenario del teatro Verde si terrà quindi la perfomance di Andrea D’Amico, in arte Unnico, giocoliere comico in compagnia del suo fedele cane Spank: un rapporto il loro di straordinaria complicità ben distante dalle modalità dei domatori da circo. Un grande ritorno è quello di Saeed Fekri, mimo di origini iraniane, già apparso con successo in precedenti edizioni di Voilà, qui con nuove pantomime che si ispirano all’arte di Marcel Marceau e Charlie Chaplin. Come dire: umorismo e poesia fuse insieme. Sempre Saeed sarà protagonista di una nuova performance, più sofisticata, rivolta in particolare al pubblico adulto, ma accessibile anche ai bambini, ad inizio serata (ore 21.00) per poi lasciare il posto al “big” della giornata, l’argentino (ma di residenza barcellonese) Luis Brusca, in arte Loco, che ritorna al Teatro Verde con una nuova performance, dopo lo straordinario successo riscosso con “Speerman”: Il suo ultimo “Mister X” , già rappresentato nei principali Festival di Strada internazionali, costituirà certo il degno finale di questa quindicesima edizione di Voilà.

Ancora una volta la storia paradossale di un uomo che giunge a liberarsi dei suoi panni civilizzati e delle gabbie etico-sociali per riscoprire l’istintualità delle sue origini scimmiesche. La conclusione peraltro lascerà spazio ad amare considerazioni. Risate liberatorie dunque, ma con un lieve retrogusto riflessivo, com’è nello spirito del personaggio. Al termine si spegneranno le luci anche su questa edizione di Voilà con un arrivederci al prossimo anno.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Grazia Di Grace 20 anni dopo. Intervista alla cantante bellunese Grazia Donadel. A settembre il nuovo spettacolo “Radici, radici”

E’ molto difficile non riuscire a trovarsi a Belluno. Eppure ci siamo riusciti. L’appuntamento per l’intervista con Grazia Donadel, cantante, compositrice, laureata in Filosofia...

Due interventi in montagna per scariche di sassi

Belluno, 26 - 06 - 22  -  Attorno alle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della parete nord...

Il professor Trabucco nominato Referente del Dipartimento Affari costituzionali di Italexit

Domenica 26 giugno 2022, a Roma, nel corso del I° convegno nazionale di Italexit il segretario nazionale, senatore Gianluigi Paragone, ha nominato il professor...

Occhiali e surrealismo: attrazione. La mostra a Pieve di Cadore, per vedere il surreale e il reale

Domenica 3 luglio, alle ore 18.00, presso la Fondazione Museo dell’Occhiale onlus di Pieve di Cadore, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione Occhiali e surrealismo: attrazione....
Share