13.9 C
Belluno
martedì, Gennaio 19, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Cammina con i gufi. A Cesiomaggiore il 13-14-15 settembre

Cammina con i gufi. A Cesiomaggiore il 13-14-15 settembre

La nona edizione del Cammina con i Gufi, si annuncia ricca di sorprese e scoperte. Oltre alle due escursioni notturne di venerdì 13 e sabato 14 settembre, su un nuovo itinerario in compagnia di gufi e civette, si aggiungono altri 22 appuntamenti per altrettante attività durante le ore diurne.

gufo-270x150Nelle escursioni notturne i partecipanti saranno accompagnati lungo un percorso che si snoda ad anello fra Cesio Maggiore e la valle di Sant’Agapito, attraverso i boschi, i prati e le abitazioni rurali. Oltre ad incontrare o percepire la presenza degli animali notturni, potranno conoscere gli abitanti del luogo, ascoltare le loro storie, assistere all’esibizione di artisti e tutto questo immersi nella magia della notte. In particolare per la prima volta visiteranno l’abitato di Morzanch, al confine orientale del Comune di Cesiomaggiore.

Le attività diurne invece permettono di effettuare escursioni naturalistiche guidate, percorsi di nordic walking e di mountain bike con la visita a siti d’interesse culturale e ambientale, passeggiare da un museo all’altro per conoscere le collezioni del Museo Etnografico della provincia di Belluno e quello Storico della Bicicletta, partecipare a laboratori in aule all’aperto nella valle di Sant’Agapito, per scoprire il paesaggio sonoro e per imparare i segreti della narrazione orale.

Le novità di quest’anno sono l’e-bike Camp, dove sarà possibile provare le biciclette elettriche a pedalata assistita, prodotte dalla ditta ITALWIN, anche su percorsi fuori strada; e tre appuntamenti dedicati a ritrovare la propria energia vitale che, dopo una breve camminata, avranno luogo sotto la chioma di un secolare castagno della valle di Sant’Agapito.

Una delle iniziative escursionistiche più originali dell’autunno nelle Alpi

L’obiettivo del Cammina con i Gufi – evento capace di attirare ogni anno oltre un migliaio di persone di ogni età, che si sta confermando come una delle iniziative escursionistiche più originali dell’autunno delle Alpi – è di incentivare tutti a camminare nella natura, per il proprio benessere fisico e come strumento di conoscenza di luoghi, culture e persone, attraverso qualsiasi forma di mobilità dolce (a piedi, in bicicletta, a cavallo, con i bastoncini da nordic walking, ecc.).

In piazza Mercato,

ad accogliere i partecipanti in partenza per la camminata notturna, ci saranno artigiani e artisti che presenteranno le proprie creazioni in tema con la serata. Di particolare interesse sarà la rappresentazione dei “giochi de ‘na olta” organizzati dal Comitato di Pullir nel III° millennio.

Riconfermata la collaborazione con il comitato della “Festa della patata”

Per far fronte al crescente impegno organizzativo il gruppo organizzatore anche quest’anno si avvale della collaborazione del comitato dellaFesta della patata” per la gestione del punto picnic e ristoro, con piatti tipici tradizionali, presso gli impianti sportivi di Pradenich che saranno il campo base per tutte le attività diurne.

Cesio Solidarietà diventa organizzatore del Cammina con i Gufi

Il gruppo organizzatore del Cammina con i Gufi per far fronte ai numerosi impegni burocratici che l’evento sempre più richiede ha deciso di non creare una propria associazione regolarmente riconosciuta ma di appoggiarsi ad una associazione già presente nel Comune di Cesiomaggiore, in modo da unire le forze e offrire il proprio contributo alla crescita della stessa associazione.

L’associazione scelta è Cesio Solidarietà, che da oltre vent’anni si occupa di assistenza ai malati e agli anziani. Cesio Solidarietà è stata tra i pionieri dell’assistenza volontaristica domiciliare e ospedaliera nel Comune di Cesiomaggiore e in tutti questi anni gli associati (attualmente gli attivi sono 45) hanno percorso ben 190 mila chilometri prestando 55 mila ore di assistenza.

Fin dalle prime edizioni del Cammina con i Gufi le persone più anziane di Cesio Maggiore sono state i nostri riferimenti, i custodi e i protagonisti dei racconti che andiamo a narrare di anno in anno. Cesio Solidarietà ha fra le sue finalità proprio l’assistenza alle persone anziane e ci è sembrato quindi naturale rivolgersi a questa associazione. Siamo grati dell’accoglienza e della disponibilità che abbiamo ricevuto”.

Quindi l’edizione 2013 del Cammina con i Gufi vede in prima linea Cesio Solidarietà che si avvale dello staff del Cammina con i Gufi per l’organizzazione dell’evento culturale più importante del Comune di Cesiomaggiore, e fra i più originali delle Dolomiti, capace ogni anno di attirare oltre un migliaio di partecipanti.

150 iscritti dall’Istituto Canossiano

Sono giunte 150 iscrizioni per la partecipazione, davvero in massa, di alunni, insegnati e genitori della scuola elementare dell’Istituto Canossiano di Feltre. Abbiamo invitato il preside prof. Stefano Serafini e le Madri a unirsi ai loro ragazzi.

Già 650 iscritti

Le iscrizioni si sono aperte il 15 agosto e ad oggi sono stati confermati oltre 600 partecipanti alle camminate notturne. Le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento di quota 1000 iscritti. Per le attività diurne ci sono ancora posti disponibili.

Un evento di richiamo turistico

Il miglior modo per partecipare al Cammina con i Gufi è trascorrere un week end nel comune di Cesiomaggiore, un territorio ancora autentico, ricco di storia e natura in gran parte compreso entro i confini del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

E’ desiderio degli organizzatori trasformare sempre più questa manifestazione in un evento turistico, capace si attirare turisti e promuovere il territorio. In tal senso sono state avviate le seguenti iniziative:

– tutte le strutture ricettive e di ristorazione del Comune di Cesiomaggiore sono presenti nel sito web del Cammina con i Gufi e sono invitate a promuovere la manifestazione anche attraverso i loro canali d’informazione;

– è stato inviato alle maggiori associazioni di camperisti italiani un invito a partecipare al Cammina con i Gufi con la possibilità di usufruire di un’apposita area sosta nei pressi degli impianti sportivi di Pradenich curata dal Campeggio Club Belluno.

A scuola con il “Cammina con i Gufi”

L’esperienza del Cammina con i Gufi è diventata materia di studio. Gli alunni della classe 3a della scuola media di Cesiomaggiore, nel corso dell’anno scolastico appena concluso, sono stati impegnati in un progetto di conoscenza del territorio (battezzato Cesiomap) sulle tracce del Cammina con i Gufi.

Il progetto, ideato dalle proff. Roberta Baratto e Rita Dalla Corte, aveva come riferimento didattico proprio l’esperienza del Cammina con i Gufi e si è sviluppato attraverso lo studio e la realizzazione di un percorso a tappe per la conoscenza del territorio.

Due sono gli importanti traguardi che i ragazzi hanno raggiunto attraverso il progetto Cesiomap: il raccordo con il territorio, inteso sia come conoscenza che come collaborazione, e la condivisione delle conoscenze, anche per mezzo delle nuove tecnologie.

Info del progetto http://www.comprensivocesiomaggiore.it/2013/progetto-di-conoscenza-del-territorio-degli-studenti-della-scuola-media/

Il progetto Cesiomap http://www.comprensivocesiomaggiore.it/maps/

Informazioni, orari e modalità di partecipazione sono consultabili sul sito www.camminagufi.wordpress.com

Share
- Advertisment -

Popolari

Ancora bloccato l’appalto della galleria Pala Rossa tra Primiero e il Feltrino

La Comunità di Primiero e i Comuni del territorio scrivono alla Regione Veneto, alla Provincia di Trento, alla Provincia di Belluno e agli Enti...

Campi fotovoltaici sulle discariche dismesse. L’idea green di Legambiente favorita anche dal Recovery Fund

Cosa si potrebbe fare sulle superfici, teoricamente inutilizzabili, delle discariche sature, come ad esempio quella di Belluno in località Cordele, in via del Boscon,...

Vaccino anti covid. Settimana riservata alle seconde dosi

La Pfizer ha comunicato che, per il potenziamento della produzione di vaccini anti covid, lo stabilimento di Puurs in Belgio non riesce a consegnare...

Covid. Il direttore generale Ulss scrive alla Provincia. Padrin: «Intravvediamo la luce in fondo al tunnel. Ma vietato abbassare la guardia»

Belluno, 18 gennaio 2021 - Questa mattina il presidente della Provincia, Roberto Padrin, ha ricevuto una lettera dal direttore generale dell'Ulss 1 Dolomiti Adriano...
Share