13.9 C
Belluno
giovedì, Gennaio 28, 2021
Home Cronaca/Politica Mezz'ora di lavoro in più gratis dai lavoratori della Joint& WElding di...

Mezz’ora di lavoro in più gratis dai lavoratori della Joint& WElding di Sedico. il plauso dell’assessore regionale Donazzan: “Belluno è terra di grandi lavoratori”

Elena Donazzan
Elena Donazzan

Plauso dell’Assessore regionale al lavoro Elena Donazzan ai lavoratori della Joint & Welding di Sedico (Belluno) che hanno deciso di lavorare gratis mezz’ora in più al giorno per aiutare l’azienda che “sta cercando di far fronte con le proprie forze a una situazione, ormai prolungata, di crisi”. “Avete accolto la sfida di “dare di più” alla Vostra realtà produttiva – scrive Donazzan in una lettera inviata all’imprenditore Eddi Dalla Rosa e alle maestranze – un gesto importante, significativo. Una decisione che nasce dalla consapevolezza che il cambiamento parte dall’impegno e dalla responsabilità di ogni singolo individuo. Questo avviene in ogni ambiente sociale, ma nel mondo lavorativo è la motivazione che determina la competitività di un’azienda. Qui in Veneto il nostro tessuto socio-economico si è sviluppato, soprattutto nel secondo dopoguerra, partendo dalla straordinaria intuizione di imprenditori che hanno sempre coinvolto i propri lavoratori nelle scelte aziendali. Nello stesso tempo – ricorda l’Assessore veneta – i dipendenti hanno sempre creduto nell’importanza del lavoro come crescita di una comunità e non solo come elemento individualistico. Una dimensione diretta e una cooperazione tra titolari e collaboratori che ha favorito anche una cultura imprenditoriale diffusa. Infatti, non è raro trovare nelle nostre realtà produttive imprenditori affermati che, all’inizio del loro percorso lavorativo, erano operai o comunque dipendenti di altri imprenditori. Oggi dobbiamo recuperare questo spirito collaborativo all’interno delle nostre aziende – sottolinea Donazzan – nella convinzione che il contributo del singolo, se sommato all’impegno degli altri, diventa elemento determinante per ridare speranza e fiducia nel futuro.

Sicuramente questo concetto è ben presente nell’operato del titolare sig. Eddi Dalla Rosa che, nel caso della J&W, ha voluto far partecipare i propri lavoratori alle scelte difficili che oggi un’azienda deve adottare dimostrando di essere parte di un gruppo e non solo l’unico decisore. Per questa capacità di condivisione, unita alla serietà di un imprenditore rispettoso della dignità dei propri collaboratori, esprimo la mia vicinanza e stima.

La Vostra scelta – conclude l’Assessore – evidenzia ancora una volta come Belluno è terra di grandi lavoratori attaccati alle proprie imprese e capaci di lanciare sfide ambiziose. Auspico che il Vostro operato possa essere preso ad esempio per altre realtà”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Elettrodotto. Padrin: «Bene per le soluzioni a Ponte, Soverzene e Andreane. L’obiettivo ora è risolvere tutte le criticità e non spostarle da una parte...

Si è tenuta questa mattina, in videoconferenza, la riunione del tavolo tecnico regionale con Terna spa convocata dall'assessore regionale all'energia Roberto Marcato, riguardante il...

Terna annuncia l’attraversamento interrato del Piave. Massaro: «Vinta una battaglia lunga nove anni. Non abbassiamo la guardia»

Terna annuncia l'attraversamento interrato del Piave dell'elettrodotto Polpet-Scorzé nel territorio del Comune di Belluno: la notizia è arrivata nel corso del tavolo tecnico promosso...

Il Museo dell’Auto Nicolis di Verona nel documentario sulla vita di Giacomo Puccini in onda nei Paesi Bassi

Villafranca di Verona, 27 Gennaio 2021 – Il Museo Nicolis è protagonista nel documentario “Chazia & Puccini” in onda in questi giorni nei Paesi...

Giorno della Memoria. De Carlo: “Fratelli d’Italia contro antisemitismo e ogni negazionismo”

“Fratelli d'Italia è contro l'antisemitismo e contro ogni negazionismo. Questa giornata deve farci ricordare tutte le vittime della Shoah e rendere il giusto onore...
Share