13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 25, 2022
Home Cronaca/Politica Soccorso alpino: gli interventi di martedì

Soccorso alpino: gli interventi di martedì

soccorso alpinoBelluno, 09-07-13 Nel pomeriggio il 118 è stato allertato da due alpinisti inglesi, un ragazzo e una ragazza ventenni, che dicevano di essere incrodati sulla Eotvos-Dimai, parete sud della Tofana di Rozes, nel territorio di Cortina d’Ampezzo. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è subito decollato, ma la ricognizione ha avuto esito negativo. Atterrato al rifugio Dibona, l’equipaggio ha ricontattato i due facendosi dare una descrizione della via intrapresa e alcuni punti di riferimento, che però non sembravano ricondurre a quella da loro indicata. I due rocciatori erano in realtà a due chilometri di distanza, a sinistra del Terzo spigolo.

Individuati a circa 2.800 metri di quota in una seconda perlustrazione, la ragazza, che si trovava su una cengia 40 metri più in alto rispetto al compagno, è stata recuperata per prima con un verricello di 20 metri. Per l’amico, fermo in un punto inavvicinabile per l’eliambulanza, l’intervento è stato più complesso. L’elicottero ha infatti sbarcato nelle vicinanze il tecnico del Soccorso alpino di turno con l’equipaggio, che ha raggiunto il giovane e lo ha assicurato e aiutato a salire in un terrazzino roccioso accessibile.

Nel frattempo l’elicottero si è spostato nella zona delle Cinque Torri per un secondo allarme e, dopo aver imbarcato un altro tecnico del Soccorso alpino, è volato sulla Grande, lungo la direttissima Dimai, dove due alpinisti tedeschi di 22 e 24 anni, nel calarsi con le doppie avevano avuto grossi problemi e non erano più in grado di muoversi dalla loro posizione. Recuperati con un verricello di 20 metri, i due sono stati quindi trasportati al rifugio Cinque Torri. Subito dopo l’eliambulanza è ripartita per la Tofana e in hovering ha imbarcato soccorritore e rocciatore.

Infine, a Sappada una coppia fiorentina, arrivata per la ovest in vetta al Peralba, non sapeva più come proseguire, preoccupata anche dall’imminenza di un temporale. I due hanno chiamato la finanza di Tolmezzo, che ha allertato i colleghi bellunesi e il Soccorso alpino di Sappada. Date indicazioni alla coppia sull’itinerario da intraprendere per la discesa lungo la normale, Soccorso alpino e finanzieri si sono diretti verso la montagna. Fortunatamente la coppia è rientrata da sola raggiungendo il rifugio Calvi, gestito da un soccorritore di Sappada.

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share