13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Le imprese della Provincia Belluno si piazzano al secondo posto in Regione...

Le imprese della Provincia Belluno si piazzano al secondo posto in Regione in fatto di puntualità nei pagamenti commerciali

lavoroNel primo trimestre 2013 il 54,5% delle imprese della provincia di Belluno ha pagato alla scadenza le fatture ai propri fornitori, mentre il 40,2% ha saldato con un ritardo fino a 30 giorni oltre il termine e solo il 5,3% con un ritardo superiore ai 30 giorni. Una performance migliore sia della media regionale che di quella nazionale, che vale il secondo posto tra le province Venete per puntualità. Si segnala però il peggioramento dei ritardi gravi, quasi raddoppiati in due anni, passando dal 3,1% del 2010 al 5,3% attuale.

È quanto si evince dallo Studio Pagamenti 2013 realizzato da CRIBIS D&B, la società del Gruppo CRIF specializzata nelle business information, che ha analizzato i comportamenti di pagamento delle imprese venete nel primo trimestre 2013.

La classifica della puntualità a livello regionale vede, dopo Verona, piazzarsi la provincia di Belluno, con il 54,5% di imprese puntuali, Rovigo, con il 53,9%, Treviso (51,5%), Padova (51,3%) e Vicenza (50,7%). Chiude Venezia con il 43,5% di imprese virtuose e l’8,9% di ritardi oltre i 30 giorni. La provincia in cui si rileva la quota più elevata di ritardi oltre i 30 giorni medi è, invece, quella di Rovigo, con un’incidenza del 9%.

Nella media regionale, il 50,7% delle imprese del Veneto ha onorato puntualmente i propri impegni nei confronti dei fornitori, mentre il 41,9% ha saldato le fatture con un ritardo fino a 30 giorni dai termini concordati e il 7,5% oltre i 30 giorni. Dall’analisi del trend si osserva che, nonostante un miglioramento dei pagamenti puntuali in regione rispetto al 2010, nello stesso periodo di osservazione i ritardi superiori ai 30 giorni sono aumentati addirittura del + 97,4%. A dimostrazione che anche in Veneto in questi ultimi anni sono drammaticamente cresciute le difficoltà delle imprese a onorare gli impegni assunti entro i termini concordati.

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share