13.9 C
Belluno
venerdì, Agosto 12, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli A scuola di teatro con le Bretelle lasche

A scuola di teatro con le Bretelle lasche

ULTIMI POSTI DISPONIBILI PER IL LABORATORIO TEATRALE DI GIUGNO (3 POSTI)

Il laboratorio, organizzato dall’associazione culturale BRETELLE LASCHE in collaborazione con VALDRADA TEATRO di Roma, fa parte di un percorso strutturato della durata di circa 2 anni (un laboratorio indicativamente ogni trimestre) ma è di libero accesso anche per chi vuole partecipare ad un solo stage formativo.

 ISCRIZIONI (FINO AD ESAURIMENTO POSTI RESIDUI) TELEFONANDO ALLO: 349.344 9478 (rif.Andrea Carazzai)

 DATE E ORARI:

SABATO 15 GIUGNO 2013: DALLE 16.00 ALLE 21.00

DOMENICA 16 GIUGNO 2013: DALLE 10.00 ALLE 13.30 POI PAUSA PRANZO DI UN’ORA CIRCA E DALLE 14.30 ALLE 18.00

 Contenuti STAGE

IL NARRATORE E IL PERSONAGGIO

– Professionisti dell’affabulazione: in quanti modi si può raccontare una storia? Banditori, ciarlatani, agitatori di masse, mimi e aedi per lavorare sul racconto

– Imparare a catturare il pubblico: abolizione della quarta parete e frontalità

– La costruzione del personaggio teatrale:

§ L’osservazione

§ L’antropologia del gesto

§ Studio degli impulsi e dei movimenti degli animali: ogni personaggio può nascondere un animale!

§ Realismo e psicologia

§ Personaggi in apertura e personaggi in chiusura: il contropersonaggio

§ Il personaggio in situazione: improvvisazioni

– E adesso il testo: dalla narrazione all’interpretazione

Note di presentazione della responsabile delle formatrici (lo staff è di 5 formatori che lavorano contemporaneamente)

Volevo dirvi qualcosa sul prossimo stage.

Lavoreremo molto intensamente, ma divideremo il lavoro tra corpo e voce – quindi non sarà fisicamente “massacrante” come l’ultima volta.

Ci divideremo inoltre, da principio, in due gruppi – mantenendo comunque dei momenti collettivi di presentazione e condivisione.

Lavoreremo anche sul testo: vi proponiamo infatti, in allegato, un bel po’ di suggestioni drammaturgiche su cui riflettere.

Il testo, naturalmente, ci servirà come pretesto per sperimentare intonazioni, evocazioni, atmosfere e modi di prendere l’attenzione. E’ possibile che non lavoreremo su tutti i testi, ma come sempre cercheremo di accogliere gli stimoli e gli impulsi che voi stessi ci darete.

Abbiamo diviso i testi in 4 categorie:

– I CIARLATANI (CAMPANILE – L’INVENTORE DEL CAVALLO e DONIZETTI – DULCAMARA, DA L’ELISIR D’AMORE)

– IL RACCONTO (SHAKESPEARE – PROLOGO DI ROMEO E GIULIETTA, GRIMM – INCIPIT DI CENERENTOLA)

– IL RACCONTO EVOCATIVO (SHAKESPEARE – MERCUZIO, LA REGINA MAB, DA ROMEO E GIULIETTA; BARICCO, DA OCEANOMARE; e un brano di BACCANTI scritto da me)

– DUE ILLUSTRI AFFABULATORI CINEMATOGRAFICI (L’AVVOCATO DEL DIAVOLO – L’ATTIMO FUGGENTE)

L’ideale sarebbe imparare a memoria un testo a categoria, a vostra scelta. Se vi sembra troppo e non ce la fate, scegliete 1 solo testo tra i 6 del racconto, così da impararne tre in tutto.

Per i ciarlatani, sarebbe molto interessante, per chi ne abbia voglia, proporci un testo scritto da voi: un prodotto bizzarro da vendere, una cura a qualche strano male, una macchina del tempo, insomma fate voi: divertitevi e liberate la fantasia! (ma tenetevi entro le 5 righe)

Potete rafforzare l’immagine del vostro ciarlatano (questo sia nel caso impariate a memoria uno dei nostri testi sia nel caso lo scriviate voi) con un costume appropriato e con oggetti utili alla “dimostrazione”: immaginate di essere in una piazza antica (medioevo, rinascimento, ottocento…quello che volete), e allestite il vostro angolo così come vi sembra più efficace (naturalmente, non esagerate con l’ingombro!)

 Note sul percorso

L’associazione culturale BRETELLE LASCHE presenta un percorso di formazione teatrale in collaborazione con la compagnia professionistica VALDRADA di Roma.

La proposta promana dall’idea di costituire una struttura stabile di riferimento, sostegno e sviluppo delle molte realtà (amatoriali) della Provincia e dalle molte richieste pervenute di creare un percorso strutturato per chi vuole avvicinarsi al mondo del teatro.

La scelta di collaborare con la compagnia VALDRADA nasce dalla conoscenza personale ed artistica, approfondita nel corso degli ultimi anni in occasione del festival Paolo Dego di Ponte delle Alpi e della rassegna teatrale di Feltre Tinnifoli; essa trova la sua motivazione nella professionalità, nella preparazione accademica, nella capacità di coinvolgimento, nella varietà di competenze personali e di gruppo (i formatori non saranno sempre gli stessi), nella vicinanza con il mondo del teatro e dello spettacolo in generale, in un contesto socio-culturale (quello di Roma e dintorni) ricco, variegato e che promuove la rete.

Share
- Advertisment -

Popolari

Eventi calamitosi del 2020: il Governo riconosce 1 milione di euro al Comune di Ponte nelle Alpi

Il Governo riconosce 1 milione di euro al Comune di Ponte nelle Alpi per gli eventi calamitosi del 29 agosto 2020. Quel giorno, una...

Interventi di soccorso in montagna

Belluno, 11 - 08 - 22 Verso le 15.20 l'elicottero di Dolomiti Emergency, alla centesima missione, è volato lungo il sentiero 215 che scende...

Carceri. Capece (Sindacato autonomo polizia penitenziaria) replica al capo delle carceri Renoldi: “L’iniziativa Ferragosto in carcere è sinonimo di ipocrisia istituzionale”

"Leggo con sgomento le dichiarazioni odierne del Capo del DAP dipartimento amministrazione penitenziaria Carlo Renoldi che dispone il Ferragosto in carcere per lui e...

Alberi monumentali. Anche il liriodendro di Buzzati nell’elenco delle piante del Comune di Belluno

“Dietro la vecchia casa di campagna, era già immenso e antico, quando io comparvi piccolo bambino”: così Dino Buzzati, nell’ultimo elzeviro da lui scritto...
Share