13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Venerdì 3 maggio, una “Serata con Marco Paolini” sul Vajont

Venerdì 3 maggio, una “Serata con Marco Paolini” sul Vajont

E’ stato definito nei particolari il programma che venerdì 3 maggio prevede il ritorno di Marco Paolini.

Il Comune di Erto e Casso insieme alla Comunità Montana del Friuli Occidentale si è fatto promotore, sotto l’egida del cinquantesimo anniversario della catastrofe del Vajont di una “Serata con Marco Paolini” che si terrà in una tensostruttura appositamente noleggiata, presso la zona industriale di Frasein, che prevede riflessioni a tema libero. Protagonista il drammaturgo ed attore originario di Belluno, importante punto di riferimento per la comunità locale, anche a seguito del noto monologo del 1997 dedicato al Vajont.

La serata inizierà alle ore 20.30 e si svolgerà come una sorta di chiacchierata informale, durante la quale Paolini toccherà vari temi a ruota libera, senza seguire un copione ma lasciando che le domande scandiscano lo svilupparsi del dibattito.

L’ingresso, sino ad esaurimento dei posti disponibili, è gratuito, previa esibizione degli inviti omaggio che potranno essere ritirati a partire dai prossimi giorni presso la sede della Fondazione Vajont presso il Municipio di Longarone (BL), e la sede del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane a Cimolais (PN).

Dato il significativo contributo che Marco Paolini ha dato alla ricomposizione della memoria della tragedia del Vajont, i Comuni di Erto e Casso, Longarone, Vajont e Castellavazzo hanno ritenuto di inserire questo evento, inizialmente previsto in preparazione della tappa del giro d’Italia, anche nel calendario delle manifestazioni dedicate al 50° anniversario della tragedia, anche se la serata non verte specificatamente sulla memoria del disastro.

Le persone interessate possono ottenere informazioni e iscrizioni rivolgendosi al Comune di Erto e Casso, chiamando il numero telefonico 0427 879001, alla Fondazione Vajont all’indirizzo di posta elettronica vajont50@gmail.com o al numero di telefono 0437/380366; al Parco Naturale delle Dolomiti Friulane (info@parcodolomitifriulane.it 0427/87333), tutte le mattine dalle ore 9,00 alle ore12,30.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share