13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 24, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Referendum. L'appello del Comitato per il Sì a Taibon Agordino in...

Referendum. L’appello del Comitato per il Sì a Taibon Agordino in Trentino

Comitato per il sì Taibon Agordino
Comitato per il sì Taibon Agordino

Il comitato per il Si a Taibon Agordino in Trentino per la Regione Dolomiti invita la popolazione sabato 6 aprile alle ore 17:00 presso le ex scuole di Listolade al penultimo incontro sul tema del referendum che si terrà il 21-22 aprile prossimi.

Nel tempo che rimane prima della convocazione alle urne i ragazzi del comitato hanno già iniziato un porta a porta nel comune per cercare di raggiungere in modo capillare tutte le persone e per sensibilizzarle al tema.

“E’ importante capire – spiega Nadia Bulf –  che il quesito che i cittadini si troveranno davanti (“vuoi che il comune di Taibon si stacchi dalla Regione Veneto per entrare a far parte della regione Trentino Alto Adige?”) è fuorviante: l’unico articolo della Costituzione Italiana a cui era possibile appoggiarsi prevede il passaggio di un comune da una regione ad un’altra.

In realtà è utopistico pensare all’annessione del solo comune di Taibon alla regione Trentino Alto Adige per cui si prospetta innanzitutto come un voto di protesta che arriverà direttamente a Roma. E’ necessario, infatti, affermare il disagio che comporta vivere in montagna, gravati da costi aggiuntivi rispetto alla pianura, per i trasporti, trasferimenti, riscaldamento. Senza  la possibilità di sfruttare le nostre risorse con programmi che prendano seriamente in considerazione la gestione del territorio montano. Amministrare la montagna con politiche di pianura – prosegue Bulf –  porta a conseguenze deleterie per il territorio e rende ancora più difficoltoso viverci.

In secondo luogo questo referendum permette di porre le basi per la costituzione della Regione Dolomiti comprensiva delle province di Belluno, Bolzano e Trento. Al contrario di quello che molti pensano c’è un dialogo e una collaborazione con chi sta al di là del confine. Essi sostengono la nostra battaglia per l’autonomia auspicando la federazione di tutte le province alpine.

Il referendum – conclude Nadia Bulf –  è l’unico strumento democratico e pacifico che abbiamo a disposizione per esercitare il nostro diritto all’autodeterminazione quindi il comitato invita tutti i cittadini di Taibon ad esprimere eventuali dubbi partecipando agli incontri e ad andare a votare il 21-22 aprile”.

 

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Forte rischio valanghe, livello 4

Venezia, 23 Gennaio 2021 È alto il livello di attenzione in Veneto per il maltempo che si sta abbattendo in queste ore, a preoccupare...

Due interventi in montagna

Belluno, 23 - 01 - 21   Alle 16.20 circa il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato per uno scialpinista che si era fatto...

Ultime dai carabinieri. Truffa internet, denuncia per imbrattamento, furto

I carabinieri di Arabba hanno deferito in stato di liberta per il reato di truffa in internet R.M. 56enne di Brescia. Lo scorso 18...

Maltempo. Neve, allagamenti e detriti. Situazione in miglioramento

  Belluno, 23 gennaio 2021 - Aggiornamento ore 15.00 - La perturbazione è in fase di esaurimento e le precipitazioni sono in attenuazione. Entro la...
Share