13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Cronaca/Politica Siamo ancora l'Italia degli spaghetti, mafia e camorra. Ecco cosa dice di...

Siamo ancora l’Italia degli spaghetti, mafia e camorra. Ecco cosa dice di noi la stampa estera

spaghetti mafiaOggi, giorno di Pasquetta, proponiamo un’istantanea tratta dai quotidiani stranieri (The Washington Post, Daily Express, Frankfurter Allgemeine Zeitung), che a quanto pare prendono le distanze dal Bel Paese. Forse anche alla luce degli ultmi sviluppi della politica.

“L’estorsione è l’attività illegale che meglio si accosta alla politica. – scrive il Washington Post – Infatti, si fonda sulla organizzazione e la violenza attributi specifici della dimensione statuale. Dà quindi vita a una organizzazione che punta a conquistare il monopolio territoriale della violenza, in diretta concorrenza con lo Stato”.

E ancora (Daily Express) : ” L’estorsione si manifesta in tanti modi, ossia come richiesta di compensi per prestazioni di servizi pubblici, per procurarsi un appalto pubblico con sistemi illegali e/o violenti, per offrire protezione e ordine in cambio di pagamenti in denaro”.

Il ritratto italiano prosegue con il Frankfurter Allgemeine Zeitung, che dice:

“Il camorrista moderno conosce anticipatamente a chi verrà aggiudicato l’appalto di questa o di quella amministrazione, regola la vendita dell’asta pubblica, ne svia le maggiori offerte, concerta e mena a termine questue e feste di beneficenza da cui detrae lauta sua spettanza. Inizia e “protegge” case da gioco e di prostituzione prestandosi a fornire i capitali che gli vengono poi resi quintuplicati, dispone della servitù di tutto il quartiere, ed in caso di elezioni, per logica conseguenza, del pacchetto di voti, secondo la sua importanza e secondo gli anni della sua carriera. Il camorrista moderno conosce ed è conosciuto da tutte le autorità locali; qualche volta è nominato “notabile” municipale del quartiere, e mercé le sue raccomandazioni, gli abitanti ottengono dei favori delle concessioni”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share