13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 22, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli La bellunese Gabriella Sperotto arriva in finale all'VIII edizione Lucky Strike Talented...

La bellunese Gabriella Sperotto arriva in finale all’VIII edizione Lucky Strike Talented Designer Award.Il 21 marzo durante la cerimonia di premiazione saranno premiati i designer italiani del futuro

Lucky Strike Talented Designer AwardIl 21 marzo si terrà presso la Fondazione Plart a Napoli la cerimonia di premiazione dell’VIIIa edizione del Lucky Strike Talented Designer Award, contest annuale dedicato ai giovani che si sono diplomati o laureati in design. In palio c’è uno dei montepremi tra i più ricchi per questa tipologia di concorso: 20mila euro per il primo classificato; 7mila euro per il secondo; 3mila euro per il terzo, più dieci menzioni d’onore utilissime per il curriculum vitae (i finalisti dovranno aspettare fino all’ultimo minuto per sapere chi tra loro riceverà la somma in danaro e chi invece la menzione d’onore).

Tra i 13 progetti finalisti c’è anche quello della bellunese Gabriella Sperotto dello IUAV Venezia, con Relatore Prof.ssa Kateřina Dolejšová.

Ecco gli altri lavori selezionati:  Tommaso Baj (Accademia Italiana Arte Moda e Design di Firenze, Relatore Prof.ssa Catherine Hamon); Serena Barbini (Università di Firenze, Relatore Prof. Vincenzo Legnante); Carlotta Bandiera (Accademia delle Belle Arti di Bologna, Relatore Prof. Francesco Benedetti); Ilaria Bosso (Politecnico di Torino, Relatore Prof. Pier Paolo Peruccio); Gaia Bonfanti (Politecnico di Milano, Relatore Prof.ssa Maria Grazia Soldati); Nicolò Bouzin (Politecnico di Milano, Relatore Prof.ssa Laura Anselmi); Alessandra Carosi (Politecnico di Milano, Relatore Prof. Stefano Maffei); Serena Camere (Politecnico di Milano, Relatore Prof.ssa Barbara Del Curto); Roberta Co (Politecnico di Milano, Relatore Prof. Francesco Scullica); Enrico Luciano Morais (IUAV Venezia, Relatore Prof. Piercarlo Romagnoni, Correlatore Prof.ssa Laura Badalucco);  Agnese Tamburrini (II Università di Napoli Luigi Vanvitelli, Relatore Prof.ssa Carla Langella); Luca Zuliani, Eleonora Fiore e Marco Mignone (Politecnico di Torino, Prof. Marco Paolo Tamborrini).

Il concorso, che ogni anno riscontra un successo sempre più esteso, ha visto in gara le tesi discusse tra il 1° ottobre 2011 e il 31 ottobre 2012, giudicate da una commissione presieduta da Milena Mussi, partner e general manager di Iosa Ghini Associati e composta da: Giulio Cappellini designer e art director della Cap Design Spa; Michael Erlhoff, preside della facoltà di Ricerca del Design dell’Università delle Scienze Applicate di Colonia; Mauro Guzzini, amministratore delegato di Teuco; Valia Barriello, architetto e curatrice della rubrica di design per la rivista Artribune, media partner del Premio; Lorenzo Orlandini, vincitore dell’edizione 2011. Le tesi giunte alla Segreteria del Premio quest’anno sono state 246 contro le 128 del 2011 con il coinvolgimento di 56 Università e Istituti di design sparsi su 15 Regioni.

Fino ad oggi il Lucky Strike Talented Designer Award ha visto coinvolti quasi 1000 studenti, 65 città e 58 Atenei e dopo la cerimonia del 21 marzo avrà consegnato 16 premi in danaro e 90 menzioni d’onore permettendo ai professionisti esordienti di avviare la propria start up nel campo del design.

Gli studenti, nei loro elaborati, hanno dimostrato ancora una volta di avere sensibilità verso le tematiche Green e Social, ma anche di voler approfondire la ricerca sia nell’innovazione dei materiali, sia nelle radici storiche del design, senza trascurare le possibilità offerte dai processi produttivi e dalle funzionalità messe a disposizione dalle nuove tecnologie. Questo, unito al numero di progetti arrivati fa del Lucky Strike Talented Designer Award un’opportunità interessantissima per avere una panoramica trasversale del design universitario e un’anteprima delle domande e delle soluzioni proposte dai progettisti del futuro.

Tutti i progetti finalisti saranno esposti al PLART, in una mostra ad ingresso gratuito, dal 21 al 27 marzo (Fondazione Plart, Via Martucci 48, Napoli). La Fondazione Plart di Napoli diretta dalla collezionista Maria Pia Incutti, che ospiterà per il secondo anno consecutivo la cerimonia di premiazione, al suo interno ha una collezione di circa millecinquecento opere in materiale plastico, testimonianza dello sviluppo del design su una delle materie più interessanti dello scorso secolo.

RAYMOND LOEWY FOUNDATION ITALY nasce nel 2004 con l’obiettivo di promuovere il design in tutte le sue forme. Una delle principali attività della fondazione è il Lucky Strike Talented Designer Award, premio annuale che offre l’opportunità ai laureati e diplomati delle facoltà e scuole di design, comunicazione, moda e multimedia di misurarsi con uno stimolo creativo orientato ed ispirato alla filosofia di progetto di Raymond Loewy, sintetizzata nell’acronimo MAYA “most advanced yet accetable”.

RAYMOND LOEWY (1893–1986) è stato un eccezionale designer e, senza dubbio, il più versatile ambasciatore del suo mondo, divenuto una leggenda del design quando era ancora in vita. È stato il più influente protagonista del design industriale che il Nord America abbia mai conosciuto e ha avuto un notevole impatto sui gusti e gli stili di vita di molte generazioni. La sua filosofia ha ancora oggi una grandissima influenza sul mondo del design industriale.

 

 

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Zaia presenta la giunta al consiglio regionale: 60mila posti di lavoro a rischio. Questa sarà una legislatura sociale

Venezia, 21 ottobre 2020  “Lavoro, economia, occupazione e servizi sociali saranno, oltre alla sanità, la vera sfida per questa giunta. Una sfida che si...

Ultimissime dai carabinieri

I carabinieri di Cencenighe hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacenti due fratelli agordini di 24 e 25 anni. La perquisizione fatta nella giornata...

Confermata l’Ex tempore di scultura in centro Belluno

All’insegna della prudenza, con qualche doverosa rinuncia, lo svolgimento dell’Ex Tempore di Scultura su Legno è confermato. Consorzio e Amministrazione Comunale hanno condiviso l’opportunità di...

Chiuse le elementari di Cortina. Trasferiti 10 ospiti dal Centro servizi di Ponte nelle Alpi. Nuove modalità di accesso ai drive-in

Quattro maestre della scuola primaria "Duca d'Aosta" di Cortina d'Ampezzo sono risultate positive al covid, pertanto il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato oggi l'ordinanza...
Share