13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 24, 2021
Home Cronaca/Politica Asili nido musicali. Bond presenta la legge a Lentiai: "L'iniziativa nasce qui...

Asili nido musicali. Bond presenta la legge a Lentiai: “L’iniziativa nasce qui e farà scuola in tutto il Veneto”

Dario Bond
Dario Bond

“La vita è musica e la musica è vita. Per questo l’insegnamento nelle scuole, fin dalla primissima infanzia, è basilare per lo sviluppo dei bambini. Dobbiamo occuparci in maniera più seria e organica di pscimotricità e dello sviluppo dei nostri bambini così da contrastare i disagi di natura psicofisica”.

Lo ha detto il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale Dario Bond, ospite questa mattina a Lentiai all’asilo parrocchiale per presentare la sua legge sugli asili musicali approvata nel settembre scorso a Venezia.

La legge prendeva le mosse proprio dall’esperienza dell’asilo di Lentiai che da cinque anni, grazie al coordinamento della madre superiore Caterina Cais, sta sperimentando la cultura della musicalità tra i suoi piccoli allievi. “Un modello che ha dimostrato di funzionare bene e che per questo ho voluto portare a Venezia per estenderlo a tutte le scuole del Veneto”, ha rimarcato Bond.

Il progetto di legge consta di soli due articoli che vanno a modificare rispettivamente gli articoli 26 (contributi in conto capitale), 28 (procedura per la richiesta di contributo) della legge regionale n. 32 del 1990 “Disciplina degli interventi regionali per i servizi educativi alla prima infanzia: asili nido e servizi innovativi”, oltre all’articolo relativo alla norma finanziaria.

Con le modifiche introdotte si prevede infatti che i contributi regionali per gli asili nido, concessi in conto capitale, possano riguardare anche l’acquisto di strumenti musicali o di materiale di ausilio ad attività musicali o di lettura ad alta voce e la realizzazione di progetti inerenti attività musicali e di lettura al alta voce. La modifica dell’articolo 28, relativo alla procedura per la richiesta di contributo, specifica che alla domanda deve essere allegata una relazione illustrativa delle progettualità inerenti attività musicali e di lettura ad alta voce che l’asilo intende effettuare.

Oltre alla presentazione della legge regionale il convegno si è concentrato – con il contributo di numerosi esperti in pedagogia e musicisti – sull’importanza della musica nello sviluppo affettivo e cognitivo del bambino, sulla musica come espressione dei sentimenti, sull’attività musicale in famiglia e il sostegno ai genitori e all’ascolto del proprio corpo. L’eccellenza lentiaiese è stata ribadita anche dal sindaco Armando Vello.

All’incontro ha partecipato anche l’assessore regionale alle politiche sociali Remo Sernagiotto che insieme a Bond ha rassicurato sulla piena operatività della legge a stretto giro di posta: “Troveremo le risorse nel corso della discussione sul bilancio 2013. Nonostante la crisi e le tante urgenze, anche in questi settori non può mancare un occhio di riguardo. L’indice di civiltà di una comunità si misura anche da queste misure”, hanno detto Bond e Sernagiotto.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente all’ambulanza del Suem

Ponte nelle Alpi, 24 gennaio 2021 - Alle 9:30 di questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 51 in via...

Ricognizione sul territorio. Padrin: «Il problema maggiore riguarda le risorse; le nevicate hanno esaurito i budget dei Comuni montani»

Dopo l'ultimo episodio di maltempo, la Provincia ha voluto capire quale fosse la situazione sul territorio. Soprattutto in montagna, dove sono caduti dai 30...

Una task force di medici e amici del Rotary per sconfiggere il Covid-19

Sono oltre un centinaio i soci del Rotary del Triveneto, medici e non solo, che hanno aderito ad End Covid Now, offrendo la propria...

Covid, “zona Sudtirol”. Bond (FI): «Bolzano ancora una volta fa quello che vuole. Assurdo, soprattutto per i territori contermini»

«Il governo sa che oltre a rossa, arancione e gialla esiste anche la "zona Sudtirol"? E lo sa che a Bolzano fanno quello che...
Share