13.9 C
Belluno
mercoledì, Gennaio 20, 2021
Home Cronaca/Politica Neve in città. De Moliner: "Era prevista da giorni, ma non sono...

Neve in città. De Moliner: “Era prevista da giorni, ma non sono stati capaci di organizzarsi in modo adeguato”

 

Roberto De Moliner
Roberto De Moliner

Arriva la neve , i soliti problemi. Dire che la macchina comunale si è mossa con tempestività mi sembra un po’ eccessivo visto che le strade ieri pomeriggio in poco tempo sono diventate un lastra di ghiaccio e che i mezzi spargisale solo interventi solo oggi.

Tutto questo , aggiunto alla oramai cronicità dei bellunesi nel non attrezzarsi adeguatamente per questi periodi e all’inesperienza di guida in condizioni come quelle di ieri, ha creato un ingorgo nel traffico lungo la statale 50 che attraversa Belluno da est verso ovest.

Ultima vicenda, in quanto incomprensibile, la soppressione dei alcune corse del mattino di martedì 12 sulla linea Lilla, verso Bolzano, Tisoi e Vezzano, motivata da questioni di sicurezza. Sinceramente in oltre cinquantenni credo che sia la prima volta che si verifichi la soppressione di corse il questa linea, anche considerando che questa mattina alle ore 7,00 la strada che da Bolzano scende a Belluno era perfettamente transitabile, pur con le catene.

Forse i due precedenti casi in cui l’autobus era andato di traverso nella salita che da Vezzano porta a Bolzano perché sprovvisto di catene montate, hanno fatto si che prima di addentrarsi in una terza avventura era meglio partire dai garage con le catene montate? Sta di fatto che dopo giorni che si prevedevano condizioni meteo, come si sono verificate, non sono stati capaci di organizzarsi o attrezzarsi in modo adeguato, creando una sospensione di servizio pubblico.

Sta di fatto che per un motivo o per l’altro questa città e le sue Frazioni ogni volta che arriva la neve che siano 5 centimetri oppure 40 come in questo caso, i disagi per negligenze da parte di tutti si riconfermano.

Per i marciapiedi ovviamente è un’altra storia, vista la quantità di neve caduta , l’auspicio è che nell’arco di due giorni questi ritornino praticabili, compresi quelli della periferia e delle Frazioni.

Nella giornata di oggi , dopo il fine nevicata sembra che i mezzi sgombraneve abbiano terminato il gasolio, difatti tante strade comunali versano in condizioni pietose e molte pericolose ad esempio:

via di Foro, via Col di Lana, via Agordo ,un tratto di via Travazzoi per citarne qualcuna, ma i cittadini mi segnalano molte altre.

Quindi purtroppo come nella norma , tempestivi ma con i disagi a seguito rimangono.

 

Belluno 12 febbraio 2013.

Consigliere Comunale P.D.

Roberto De Moliner.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Meteo. Gelate notturne e deboli nevicate oltre i 1000 metri

Venezia, 20 gennaio 2021  -  Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile Regionale ha emesso oggi, mercoledì 20 gennaio, un bollettino meteo dove si evidenzia...

Online il nuovo sito della Provincia.  Cibien: «Sempre più vicini ai cittadini, con informazioni aggiornate e accessibili»

Da qualche giorno è online il nuovo sito della Provincia. Veste grafica nuova e nuovi contenuti per rispondere alle esigenze dei cittadini. Il sito è...

Claudia Scarzanella alla vicepresidenza della Federazione regionale artigianato veneto: “Lavoreremo in squadra per portare benefici anche ai nostri territori”

Si sono tenute qualche giorno fa le elezioni in Frav (Federazione regionale artigianato veneto). E con la nomina dei vicepresidenti, si completa la squadra...

Concorso per 141 posizioni di Anestesista-Rianimatore. La Regione si “dimentica” dell’Ulss Belluno Dolomiti

L'Azienda Zero ha pubblicato un concorso per 141 posti di medico anestesista-rianimatore per le varie sedi degli ospedali della Regione Veneto. Peccato che si...
Share