13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 24, 2021
Home Cronaca/Politica Rifiuto da parte dell’elettore di ritirare la scheda elettorale: a differenza delle...

Rifiuto da parte dell’elettore di ritirare la scheda elettorale: a differenza delle schede bianche o nulle che vengono conteggiate a favore del partito di maggioranza, l’astensione verbalizzata non sarà conteggiata

urna-leggeraL’astensione e i casi di nullità delle schede è disciplinata dagli articoli dal n.57 al n.63 del D.P.R. n. 361/1957.

L’art.62 prevede l’ipotesi in cui l’elettore non voti in cabina elettorale, facendone derivare la nullità della scheda. Ciò accade quando l’elettore registrato dal seggio elettorale, al quale ha consegnato la tessera elettorale e il documento d’identità, abbia ritirato la scheda e poi l’abbia riconsegnata senza entrare prima in cabina. In tal caso, l’elettore dovrà essere conteggiato tra i votanti e la scheda dovrà essere dichiarata nulla e inserita nell’apposita busta secondo le istruzioni in dotazione ai seggi.

Invece, il rifiuto della scheda non trova una specifica disciplina normativa ma non può certamente ritenersi vietato. L’elettore, infatti, può richiedere specificamente al presidente del seggio elettorale di voler votare solo per alcune e non per tutte le consultazioni in corso (e di voler ricevere, quindi, solo alcune schede) oppure può dichiarare di voler rifiutare tutte le schede.

Nel caso in cui l’elettore voglia astenersi completamente dal voto, rifiutando tutte le schede e chiedendo la verbalizzazione della propria astensione dal voto stesso, il presidente del seggio – al fine di non rallentare il regolare svolgimento delle operazioni – può prendere a verbale la protesta dell’elettore e il suo rifiuto di ricevere la scheda, purchè la verbalizzazione sia fatta in maniera sintetica e veloce, con l’annotazione nel verbale stesso delle generalità dell’elettore, del motivo del reclamo o della protesta, allegando anche gli eventuali scritti che l’elettore medesimo ritenesse di voler consegnare al seggio.

Per quanto attiene la rilevazione del numero degli elettori, coloro che rifiutano la scheda non dovranno essere conteggiati tra i votanti della sezione elettorale.

La differenza non è di poco conto, perché le schede bianche e nulle vengono conteggiate come percentuale di votanti. E vengono ripartite, dopo la verifica in sede di collegio di garanzia, in un unico cumulo da ripartire nel cosiddetto premio di maggioranza. Quindi vanno a favore della coalizione che ottiene più voti. Mentre l’astensione verbalizzata consente di non far attribuire il proprio non-voto al partito di maggioranza.

 errata corrige: prendiamo atto e ringraziamo i lettori degli interventi.  

Si rettifica l’ultima parte dell’articolo riguardante le schede bianche e nulle, che non vengono conteggiate nel riparto dei seggi

Share
- Advertisment -

Popolari

Forte rischio valanghe, livello 4

Venezia, 23 Gennaio 2021 È alto il livello di attenzione in Veneto per il maltempo che si sta abbattendo in queste ore, a preoccupare...

Due interventi in montagna

Belluno, 23 - 01 - 21   Alle 16.20 circa il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato per uno scialpinista che si era fatto...

Ultime dai carabinieri. Truffa internet, denuncia per imbrattamento, furto

I carabinieri di Arabba hanno deferito in stato di liberta per il reato di truffa in internet R.M. 56enne di Brescia. Lo scorso 18...

Maltempo. Neve, allagamenti e detriti. Situazione in miglioramento

  Belluno, 23 gennaio 2021 - Aggiornamento ore 15.00 - La perturbazione è in fase di esaurimento e le precipitazioni sono in attenuazione. Entro la...
Share