13.9 C
Belluno
lunedì, Gennaio 25, 2021
Home Cronaca/Politica Necessaria una politica per la montagna! * di Silvano Martini

Necessaria una politica per la montagna! * di Silvano Martini

Silvano Martini
Silvano Martini

Vedere parte della classe dirigente Bellunese e Veneta scagliarsi contro la intelligente politica economica e industriale del Sud Tirolo stupisce davvero. Si vede che far bene il proprio lavoro è diventata una colpa.

Tutti i territori, e il nostro non fa eccezione, sono parte di un contesto economico globalizzato dove la competizione è fortissima e la mobilità delle imprese avviene spesso tra continenti diversi, ma è bastata una letterina da Bolzano per scatenare reazioni inconsulte della nostra “classe dirigente” .

Invece di provare a costruire un modello economico adatto alla provincia di Belluno, un modello che tenga finalmente conto della specificità del suo territorio interamente montano, Cappellaro, Bond, Piccoli, agitano spade e prospettano guerre tra territori il cui rumore al massimo servirà a coprire il nulla della loro inconcludenza.

Come si fa a condannare chi cerca di operare al meglio per il proprio territorio offrendo, a un selezionato gruppo di imprenditori del settore della Green Economy, la possibilità di sviluppare nuove idee e nuova impresa in ambito alpino !

Non si accorgono i nostri distratti rappresentanti politici che l’offerta fatta dall’Agenzia di promozione del Sud Tirolo ha destato malumore anche a casa loro ? Premiare le capacità, offrire nuove opportunità è compito della politica ed è quello che serve al nostro territorio mentre le guerre inconcludenti lasciano il tempo che trovano.

Se le nostre imprese sono in crisi , se i nostri paesi si sono svuotati, non è certo per colpa di Durnwalder ma della cronica incapacità di provvedere, in ambito Veneto e a livello Nazionale, a politiche che tengano conto delle peculiarità degli spazi alpini.

I fenomeni di spopolamento e progressiva marginalizzazione della montagna, dei quali oggi misuriamo le conseguenze, hanno origini lontane nel tempo e sono il frutto di scelte sbagliate, o mancate, la cui responsabilità è in buona parte di chi ha governato i nostri territori negli ultimi decenni.

Il Sud Tirolo ha costruito un invidiabile modello “Poli economico”, sostenibile, ben integrato nell’ambiente, che funziona e da reddito! Hanno fatto male? Scelte oculate e lungimiranti hanno mantenuto le comunità presenti in montagna dove l’agricoltura costituisce il pilastro che sorregge il turismo attorno al quale ruota un sistema di imprese dei settori più disparati. Nulla è lasciato al caso !

In Veneto la Montagna muore! Colpa del Sud Tirolo o non piuttosto del fatto che la Provincia di Belluno sconta politiche adatte al 96 percento della popolazione Veneta che vive in pianura e considera la montagna solo un luogo dove passare qualche giorno di vacanza?

Come non capire che il fenomeno di spopolamento delle Terre Alte è causato da scelte o peggio da mancate scelte, ben lontane nel tempo i cui responsabili sono gli stessi che oggi vorrebbero farci credere che le colpe sono altrove. Ma per piacere!

Per tutti coloro che si occupano seriamente di politica la priorità è creare nuove opportunità d’ impresa, lavoro, reddito. Questo è oggi un impegno ancora più pressante. E’ necessario proseguire nel dialogo con le realtà alpine contermini e cercare alleanze e sinergie che portino all’integrazione della montagna dolomitica nel nuovo soggetto amministrativo della Regione Dolomiti. Una Regione interamente montana dove le generazioni che verranno potranno condividere spazi, modelli di vita e di sviluppo sostenibile.

La provincia di Belluno-Dolomiti è il più bel luogo del Mondo, una miniera di pietre preziose che aspettano solo di splendere al sole. Si tratta in fondo di usare la mappa giusta per arrivarci !

Silvano Martini

Candidato “Scelta Civica” con Monti per l’Italia

Share
- Advertisment -

Popolari

Cortina festeggia i 65 anni dalle Olimpiadi invernali del ’56, e guarda al futuro

Cortina d'Ampezzo festeggia sessantacinque anni dalla cerimonia di apertura dei suoi primi Giochi Olimpici Invernali. E celebrando il passato, la Regina delle Dolomiti si...

Ulss Dolomiti. Rinnovati gli incarichi ai medici USCA fino al 31 dicembre 2021 e assegnati ulteriori due incarichi

Belluno, 25 gennaio 2021 - Oggi sono stati rinnovati gli incarichi ai medici operativi nelle tre USCA (Unità Speciali Continuità Assistenziali) di Belluno, Cadore...

Giorno della Memoria: il Comune di Feltre propone un incontro online mercoledì con il professor Gabrio Forti

“La disumanità della distanza in una lettura cinematografica dei processi di Norimberga”. E' questo il titolo dell'incontro online con il professor Gabrio Forti che...

Ponte nelle Alpi, consolidato il versante franoso della strada della Val Medone. Vendramini: ora è a prova di sicurezza

"Più sicura e più fruibile. L'Unione Montana Bellunese ha rimesso a nuovo la strada vicinale della Val Medone. Ovvero, dell'unica via di accesso alle...
Share