13.9 C
Belluno
martedì, Gennaio 19, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sabato in Casa di riposo di Cavarzano la conferenza sulla fibromialgia

Sabato in Casa di riposo di Cavarzano la conferenza sulla fibromialgia

Per i malati di fibromialgia, e per AISF in particolare, in Veneto il 2012 è stato un anno estremamente positivo.  La fibromialgia è stata ufficialmente riconosciuta, con inserimento nel Piano Socio-Sanitario regionale, deliberato nel mese di Giugno.

Una menzione particolare è stata infatti prevista per la fibromialgia, considerata come malattia ad elevato impatto sociale e sanitario.

Lo stesso Piano ha ritenuto necessario per questo un percorso di informazione, educazione e divulgazione, primo passo obbligatorio per la conoscenza e la cura di questa sindrome ancora poco compresa, ma tutt’altro che rara.

Il malato di sindrome fibromialgica è stato spesso soprannominato “il malato senza nome”, proprio per le caratteristiche della malattia e la scarsità di informazione nel merito non solo nella società ma anche in ambito più prettamente medico.

La presenza della parola “fibromialgia” in un documento ufficiale della Regione Veneto è il primo passo verso la rivendicazione di altri diritti ed eventuali riconoscimenti per i malati. Finalmente i nostri malati hanno “nome” e potranno vedersi meglio compresi nelle sedi opportune, senza incorrere nel mancato riconoscimento o addirittura nel dileggio che spesso li ha afflitti.

Casa di Riposo Belluno
Casa di Riposo Belluno

Di questo si parlerà nell’incontro organizzato dalla nostra associazione, che ha fortemente  lavorato per ottenere questo importante risultato. Appuntamento quindi presso la sala riunioni della Casa di Riposo “Gaggia Lante” a Cavarzano di Belluno, Sabato 26 alle ore 14.30.

Saranno presenti i referenti locali dell’associazione, Carla Dalla Stella e Gianniantonio Cassisi, e il Consigliere Regionale Dario Bond, che ha sostenuto in questi anni la causa di Aisf e dei malati di fibromialgia e che presenterà anche alla stampa in una tavola rotonda il risultato del suo impegno nella sede consiliare.

Sara fatto il punto della situazione nel bellunese: l’associazione conta un centinaio di adesioni, ma i malati attesi secondo le statistiche più recenti sono molti di più. Si cercherà di capire che risposta può dare la Sanità locale ad una realtà così importante.

Per l’occasione si potranno seguire on-line le principali interviste dei relatori del Congresso Nazionale AISF 2012 tenutosi a Milano Verrà data infine la possibilità, a chi interessato, di partecipare al gruppo nascente di auto-mutuoaiuto, momento importante di condivisione di esperienze tra malati, guidato da esperte professioniste del campo.

Share
- Advertisment -

Popolari

Ancora bloccato l’appalto della galleria Pala Rossa tra Primiero e il Feltrino

La Comunità di Primiero e i Comuni del territorio scrivono alla Regione Veneto, alla Provincia di Trento, alla Provincia di Belluno e agli Enti...

Campi fotovoltaici sulle discariche dismesse. L’idea green di Legambiente favorita anche dal Recovery Fund

Cosa si potrebbe fare sulle superfici, teoricamente inutilizzabili, delle discariche sature, come ad esempio quella di Belluno in località Cordele, in via del Boscon,...

Vaccino anti covid. Settimana riservata alle seconde dosi

La Pfizer ha comunicato che, per il potenziamento della produzione di vaccini anti covid, lo stabilimento di Puurs in Belgio non riesce a consegnare...

Covid. Il direttore generale Ulss scrive alla Provincia. Padrin: «Intravvediamo la luce in fondo al tunnel. Ma vietato abbassare la guardia»

Belluno, 18 gennaio 2021 - Questa mattina il presidente della Provincia, Roberto Padrin, ha ricevuto una lettera dal direttore generale dell'Ulss 1 Dolomiti Adriano...
Share