13.9 C
Belluno
giovedì, Marzo 4, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sabato all'Auditorium canossiano di Feltre La pace e la marmellata, opera buffonesca...

Sabato all’Auditorium canossiano di Feltre La pace e la marmellata, opera buffonesca di Carlo Pasqualin

Sabato 19 gennaio alle ore 20.45 all’Auditorium canossiano di Feltre si terrà lo spettacolo “La pace e la marmellata” con la compagnia teatrale Nessundorma.

Teatro delle Canossiane - Feltre
Teatro delle Canossiane – Feltre

Genere: OPERA BUFFONESCA

Compagnia teatrale: NESSUNDORMA

Regia: Carlo Pasqualin

Adattamento: Carlo Pasqualin

Biglietto unico: 3€

I biglietti possono essere acquistati direttamente al negozio A MODO MIO (a Feltre, in prossimità del ponte delle Tezze), fino a giovedì 17 Gennaio (ore 18.30)

La cassa aprirà la sera alle ore 20.00

LA TRAMA

Lo spettacolo è una continua alternanza tra le due opere, “La pace” e “La bambola abbandonata”, che si fondono in unico spazio-tempo.

Pace è scomparsa dal mondo. Gli dei dell’Olimpo, stanchi dei continui battibecchi degli umani, l’hanno imprigionata e hanno deciso di abbandonare gli uomini ad un triste destino in balia del Gigante Guerra e del suo servo Finimondo che vogliono ridurre in poltiglia tutte le città della Grecia. Mentre sulla terra il caos imperversa, solo il viticoltore Trigeo ha il coraggio di partire per l’Olimpo in sella al suo alato scarabeo stercorario per liberare Pace. Trigeo, con l’aiuto del popolo greco riunito e del dio Ermes, cercherà di riuscire nel suo intento di riportare Pace all’umanità.

Paca è una bambina povera ed abituata ad apprezzare fino in fondo quello che la vita può offrire, compreso un inaspettato dono: una vecchia bambola rotta piovuta giù dal cielo. In effetti, questa bambola apparteneva alla ricca e viziata Lolita che l’ha ceduta come risarcimento a una venditrice di palloncini per averle danneggiato la merce. La bambola, legata a dei palloncini dalla venditrice, viene portata via dal vento e scaraventata tra le amorevoli braccia di Pachita che, con l’aiuto del ciabattino, la sistema e la rende più bella che mai. Lolita, però, dopo aver scoperto che la bambola è nelle mani di Paca, la rivuole. Inizia così la contesa tra le due.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

8 marzo, Giornata internazionale della Donna. La Cisl ricorda due grandi donne: Tina Anselmi e Tina Merlin

Venerdì 12 marzo alle 18 va in scena sul sito e sui canali social della Cisl Belluno Treviso lo spettacolo online “Alla radice del...

Premio Giorgio Lago, nuovi talenti del giornalismo 2021

Gli studenti delle ultime classi dei licei del Veneto sono invitati a realizzare un articolo indagando il ruolo della cultura nella società di oggi,...

Sabato il gazebo in Piazza dei Martiri per la legge antifascista “Stazzema”

Sarà presente in Piazza dei Martiri dalle 9.00 alle 13.00 di sabato 6 e di sabato 13 marzo nello spazio tra i due bar...

4500 euro dalle Pro Loco bellunesi all’Ulss Dolomiti

La pandemia da Covid -19 ha costretto nell’anno appena trascorso tutte le Pro loco Bellunesi a modificare, o in diversi casi annullare, gli eventi...
Share