13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Cronaca/Politica La scomparsa di Paolo De Paoli, il ricordo di Maurizio Fistarol e...

La scomparsa di Paolo De Paoli, il ricordo di Maurizio Fistarol e Dario Bond

Belluno, 10 gennaio 2013 Il senatore Maurizio Fistarol ricorda con affetto Paolo De Paoli e rammenta la loro collaborazione all’inizio degli anni ‘90. «Quando sono stato eletto sindaco nel 1993 – dice Fistarol – i lavori per il parcheggio e le scale mobili di Lambioi erano iniziati, ma si erano interrotti da più di un anno per mancanza di fondi. E’ stato anche grazie alla collaborazione preziosa di Paolo De Paoli, allora sottosegretario del governo Ciampi, se la pratica è stata sbloccata e i lavori sono poi ripresi con finanziamenti del Comune e della Regione Veneto». «Desidero che i cittadini bellunesi tengano a mente che anche Paolo De Paoli è uno padri di un’opera così importante per la nostra città. Le più sentite condoglianze alla famiglia», conclude Fistarol.

“E’ stato una figura importantissima per il Feltrino e per il Bellunese intero. Perdiamo un punto di riferimento che ha sempre interpretato la politica come un’attività a servizio dei cittadini e del territorio”. Così Dario Bond, capogruppo del Pdl in Consiglio regionale, commenta la notizia della morte di Paolo De Paoli, politico feltrino scomparso in queste ore, sottosegretario di Stato per il Tesoro dal 7 maggio 1993 al 9 maggio 1994. “L’ho sempre chiamato ‘onorevole’ perchè così si è sempre dimostrato anche nei fatti: una persona capace, preparata e appassionata”. Non mancano ricordi personali: “Mi ricordo quando venni eletto per la prima volta in Consiglio regionale nel 2005. Ci trovavamo in municipio dove entrambi eravamo in Consiglio comunale, mi prese da una parte dicendomi che sia a Venezia che a Roma c’erano tanti squali e che dovevo fare attenzione. Aveva ragione”. “Seppure su fronti diversi abbiamo sempre avuto un buon rapporto improntato sulla leale collaborazione e sulla stima. Per noi tutti è stato un esempio e per questo sentiremo ancora di più la sua mancanza. Un abbraccio ai suoi familiari”, conclude il capogruppo il consigliere regionale feltrino.

Share
- Advertisment -

Popolari

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...

Grandi opere. Padrin: «Belluno assente ma lavoriamo affinché le Olimpiadi risolvano i nostri gap». Bond: «Ennesima dimenticanza del Bellunese»

«Non posso dire di non essere sorpreso. Ma sicuramente le strategie relative alle Olimpiadi, pur non rientrando espressamente nella lista grandi opere per il...

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...

Recovery Fund e Piano di Ripresa. 210 miliardi della UE da spendere e rendicontare entro il 2026. L’Italia sarà in grado? Probabilmente no

Il 2020 anno nefasto causa pandemia. Risalire si può, con le risorse UE (Recovery Fund e Piano di Ripresa e Resilienza Next Generation EU),...
Share