13.9 C
Belluno
lunedì, Gennaio 25, 2021
Home Cronaca/Politica Legge antimafia: accolti gli emendamenti sulle truffe agli anziani, mafie internazionali, gioco...

Legge antimafia: accolti gli emendamenti sulle truffe agli anziani, mafie internazionali, gioco d’azardo, contraffazioni. Bond e Cortelazzo: “Ora coinvolgiamo le scuole”

Piergiorgio Cortelazzo e Dario Bond
Piergiorgio Cortelazzo e Dario Bond

“Questa legge ci rende onore e conferma come il Veneto voglia rimanere una terra di gente onesta. Quello lanciato oggi è un messaggio forte e chiaro che adesso dobbiamo portare nelle scuole”.

A dirlo sono Dario Bond e Piergiorgio Cortelazzo, rispettivamente capogruppo e vicecapogruppo del Pdl in Consiglio regionale, dopo che l’Assemblea di Palazzo Ferro-Fini ha adottato la legge regionale di contrasto alle mafie e al crimine organizzato.

L’Assemblea ha recepito tutti gli emendamenti targati Pdl e presentati da Bond e Cortelazzo, a partire dalle misure a tutela degli anziani: “Le truffe verso i soggetti più deboli stanno diventando un fenomeno preoccupante. Non parliamo più di singoli sbandati ma di bande strutturate che fanno dei raggiri verso gli anziani un vero e proprio business”.

L’emendamento accolto in aula obbliga la Regione a promuovere e sostenere iniziative formative, informative e culturali tra la popolazione anche in collaborazione con le forze dell’ordine.

Particolare attenzione è stata poi posta dal Popolo della Libertà alle nuove forme di criminalità organizzata provenienti dall’estero. Lo stesso Bond in aula ha sottolineato l’incidenza sempre più elevata di reati commessi dalla cosiddetta mafia cinese anche in territorio veneto con particolare riferimento alla contraffazione e alla conseguente tutela del made in Italy.

Un altro emendamento ha riguardato il fenomeno del gioco d’azzardo: “In Veneto è sempre più diffusa, complice la crisi, l’abitudine di giocare d’azzardo. Ci troviamo di fronte a un’autentica patologia con ricadute sociali gravissime soprattutto nelle famiglie. Anche in questo caso la prevenzione del fenomeno può avere un ruolo cruciale”.

Ed è stata accolta, tra le altre, anche la proposta dell’istituzione di un premio annuale con destinatari gli operatori della sicurezza che si sono contraddistinti per particolari meriti nel contrasto alla criminalità. “I veri eroi silenziosi sono loro e a loro dobbiamo dire il nostro grazie”, concludono Bond e Cortelazzo.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Cortina festeggia i 65 anni dalle Olimpiadi invernali del ’56, e guarda al futuro

Cortina d'Ampezzo festeggia sessantacinque anni dalla cerimonia di apertura dei suoi primi Giochi Olimpici Invernali. E celebrando il passato, la Regina delle Dolomiti si...

Ulss Dolomiti. Rinnovati gli incarichi ai medici USCA fino al 31 dicembre 2021 e assegnati ulteriori due incarichi

Belluno, 25 gennaio 2021 - Oggi sono stati rinnovati gli incarichi ai medici operativi nelle tre USCA (Unità Speciali Continuità Assistenziali) di Belluno, Cadore...

Giorno della Memoria: il Comune di Feltre propone un incontro online mercoledì con il professor Gabrio Forti

“La disumanità della distanza in una lettura cinematografica dei processi di Norimberga”. E' questo il titolo dell'incontro online con il professor Gabrio Forti che...

Ponte nelle Alpi, consolidato il versante franoso della strada della Val Medone. Vendramini: ora è a prova di sicurezza

"Più sicura e più fruibile. L'Unione Montana Bellunese ha rimesso a nuovo la strada vicinale della Val Medone. Ovvero, dell'unica via di accesso alle...
Share