13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 24, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sabato a Serravella la presentazione del nuovo fumetto di Alberto Levis sulla...

Sabato a Serravella la presentazione del nuovo fumetto di Alberto Levis sulla storia della Valbelluna

“In viaggio con Bertolino. Dal Tardo Antico al Medioevo nella Valbelluna”. E’ questo il titolo del  nuovo libro a fumetti di Alberto Levis che verrà presentato sabato (alle 17.30) al Museo di Serravella (Cesiomaggiore). Si tratta del terzo volume di una trilogia che comprende “In viaggio con Bertolino. Alla scoperta della preistoria nella Valbelluna” e “In viaggio con Bertolino. L’impero romano nella Valbelluna”. Insieme all’autore interverranno anche il fumettista Roberto Totaro e l’archeologo Eugenio Padovan. “Dal Tardo Antico al Medioevo” completa così la trilogia alla scoperta della storia bellunese da parte del professor Bertolino e dei suoi tre giovani amici: Isabella, Filippo e Davide. Come per i viaggi nella preistoria e nel periodo romano, anche questa terza esplorazione, che va sostanzialmente dal IV secolo all’anno Mille, ci fa conoscere alcuni frammenti delle vita e del paesaggio tra le Dolomiti e lungo la valle del Piave in maniera divertente e appassionante. (e.f.)

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente all’ambulanza del Suem

Ponte nelle Alpi, 24 gennaio 2021 - Alle 9:30 di questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 51 in via...

Ricognizione sul territorio. Padrin: «Il problema maggiore riguarda le risorse; le nevicate hanno esaurito i budget dei Comuni montani»

Dopo l'ultimo episodio di maltempo, la Provincia ha voluto capire quale fosse la situazione sul territorio. Soprattutto in montagna, dove sono caduti dai 30...

Una task force di medici e amici del Rotary per sconfiggere il Covid-19

Sono oltre un centinaio i soci del Rotary del Triveneto, medici e non solo, che hanno aderito ad End Covid Now, offrendo la propria...

Covid, “zona Sudtirol”. Bond (FI): «Bolzano ancora una volta fa quello che vuole. Assurdo, soprattutto per i territori contermini»

«Il governo sa che oltre a rossa, arancione e gialla esiste anche la "zona Sudtirol"? E lo sa che a Bolzano fanno quello che...
Share