13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Ventiduenne trevigiano muore nel Gruppo del San Sebastiano

Ventiduenne trevigiano muore nel Gruppo del San Sebastiano

La Valle Agordina (BL), 18-11-12 È stato individuato questa mattina alle prime luci del giorno dall’elicottero del Suem di Pieve di Cadore il corpo senza vita di un giovane trevigiano, la cui ricerca era iniziata ieri sera nel gruppo del Tamer – San Sebastiano. Il ragazzo, L.R., 22 anni, di Treviso, era partito ieri verso le 10.30 dai Piani di Caleda diretto alla cima del Castello di Moschesin. Solito muoversi in montagna da solo, perfettamente attrezzato, ai genitori, con i quali era d’accordo di sentirsi ogni due ore, aveva lasciato la relazione dettagliata del percorso intrapreso. L’ultimo contatto con la famiglia era stato all’una, quando il giovane aveva detto di trovarsi a circa mezz’ora dalla vetta. Poi più nulla. Ieri, attorno alle 19, il Soccorso alpino di Agordo era stato allertato dal gestore del rifugio San Sebastiano, avvertito dai genitori in ansia. Nove soccorritori avevano subito iniziato a cercare l’escursionista, percorrendo i diversi sentieri nella notte, senza purtroppo riuscire a far luce sulla sua scomparsa. Questa mattina, non appena è rischiarato, l’eliambulanza ha imbarcato un soccorritore che conosce a fondo l’intera area ed ha effettuato un sopralluogo dall’alto. Poco dopo il triste epilogo, quando il corpo senza vita è stato visto in un canale a circa 2.000 metri di altitudine. Constatato il decesso del giovane, l’elicottero ha sbarcato nel canale tre tecnici del Soccorso alpino di Agordo, che hanno ricomposto la salma e l’hanno imbarellata, ottenuto il nulla osta per la rimozione dalla magistratura. Recuperata con un verricello, è stata quindi trasportata a Pian di Caleda e da lì alla cella mortuaria. Sulle cause dell’incidente, un’ipotesi è che il ragazzo, che calzava i ramponi, sia inciampato e scivolato sopra un salto di 50 metri, per poi rotolare 150 metri più sotto.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share