13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Spaccio e detenzione di droga: arresti per un 22enne di Belluno e...

Spaccio e detenzione di droga: arresti per un 22enne di Belluno e i suoi genitori

Arresti domiciliari per C.S. ventiduenne residente a Belluno. Tratti in arresto anche i genitori conviventi, perché trovati con la disponibilità di oltre 10 Kg. di hashish e marijuana.

I provvedimenti sono stati emessi dall’autorità giudiziaria al termine di indagini svolte dalla Sezione antidroga della Squadra mobile di Belluno, finalizzate a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti, nella fattispecie hashish.

L’attività investigativa ha permesso di raccogliere, sul conto del 22enne  inconfutabili elementi di prova che hanno permesso all’autorità giudiziaria di emettere nei confronti dello stesso un’ Ordinanza di Custodia Cautelare (arresti domiciliari) eseguita la mattina del 29.10.2012.

Nell’ambito dell’attività di polizia giudiziaria, sono stati sequestrati anche 18,50 grammi di hashish a  D.C.M. di anni 32,  che lo stesso aveva appena acquistato dall’arrestato.

Share
- Advertisment -


Popolari

Dpcm del 25 ottobre 2020, ecco le nuove restrizioni in vigore da lunedì 26 ottobre al 24 novembre

E' stato diffuso il testo definitivo del nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 25 ottobre 2020 che sarà in vigore dal...

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...
Share