13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Mail ingiuriose contro Bond e Reolon. Divide et impera, ora Roma può...

Mail ingiuriose contro Bond e Reolon. Divide et impera, ora Roma può tagliare la testa a chi vuole

Sergio Reolon

Dario Bond

“Montanari di merda volete cancellare la provincia di Rovigo, distruggere la storia del Polesine. Siete proprio dei pezzi di merda, spero di incontravi al più presto in Veneto per sputarvi in faccia coglioni”. Questo il messaggio ricevuto oggi dai consiglieri regionali bellunesi Dario Bond e Sergio Reolon alla vigilia del Consiglio regionale che dovrà esprimersi sul riordino delle Province del Veneto. Come dicevano i latini, “Divide et impera” dividi e domina. Ora che i veneti sono diventati nemici (ma non è il primo segnale, anche tanti bellunesi dichiarano “mai con Treviso”) Roma può tagliare la testa a chi vuole.

“Questo è il segno di un clima di tensione frutto di un’anti-politica malata. Di fronte alla violenza delle parole non c’è terreno per un dialogo comune, per una partita che punti davvero al riequilibrio dei territori”, affermano Bond e Reolon che sottolineano come non vi sia alcuna relazione “tra il nostro lavoro di tutela del territorio al quale apparteniamo e il venir meno delle prerogative del Polesine. Insomma il detto ‘vita mea, mors tua’ non è affatto applicabile al dibattito in questione. Salvare Belluno non significa sacrificare il Polesine”.

“Solo uscendo da questo clima di contrapposizione possiamo pensare al bene dei territori”, concludono i due esponenti politici bellunesi. L’episodio sarà segnalato agli organi competenti.

 

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share