13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Cronaca/Politica Straniero irregolare denunciato dalla polizia per ricettazione

Straniero irregolare denunciato dalla polizia per ricettazione

Nella mattinata di martedì 2 ottobre, una pattuglia dei Poliziotti di Quartiere della Questura di Belluno è intervenuta al Reparto di neurochirurgia dell’ Ospedale San Martino di Belluno, a seguito di una segnalazione della presenza di un giovane di colore che stazionava all’ingresso del reparto.

Individuato l’uomo, gli agenti procedevano al controllo della sua identità, ma lo straniero dichiarava di essere sprovvisto di documenti e permessso di soogiorno. Lo stesso veniva quindi accompagnato in Questura dove emergeva che non era in regola con le norme di soggiorno e pertanto clandestino.

L’uomo, inoltre,  aveva una valigetta porta computer con all’interno indumenti e una chiavetta USB, dichiarando di esserne il legittimo proprietario. Da una verifica effettuata presso questi uffici, emergeva che la stessa aveva in memoria dati appartenenti a T.S. di Verona, il quale aveva subito un furto in provincia di Verona nel mese di agosto, senza sporgere denuncia, ritenendo improbabile il rinvenimento. La parte offesa, contattato da personale della Questura, si recava immediatamente a sottoscrivere l’atto di denuncia presso un ufficio di Polizia.

Lo straniero, identificato per A.U.O., nato in Nigeria, di anni 28, in Italia senza fissa dimora, veniva deferito alla locale autorità giudiziaria per i reati di ricettazione (648 C.P.) e perché si intratteneva illegalmente nello Stato (Art.10 Bis del D.L.vo 25.07.1998 nr.286 come introdotto dalla L.15.07.2009 nr.94).

Share
- Advertisment -


Popolari

Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento delle spese processuali

Con sentenza n.102 pubblicata il 13 ottobre 2020 il Tribunale amministrativo regionale del Veneto ha respinto per inammissibilità e per infondatezza il ricorso promosso...

Emergenza Covid, le direttive della Prefettura

Si è tenuta ieri 19 ottobre 2020, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana...

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...
Share