13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 28, 2020
Home Cronaca/Politica Controlli della polizia: sequesto penale ad un collezionista, multa ad un esercizio...

Controlli della polizia: sequesto penale ad un collezionista, multa ad un esercizio commerciale “compro oro” per omessa trascrizione dei dati

 

Questura di Belluno

Il questore di Belluno in occasione dell’apertura della stagione venatoria ha disposto una serie di controlli amministrativi al fine di verificare irregolarità da parte dei cacciatori.

Nell’ambito di tali controlli personale della Squadra di Polizia Amministrativa ha provveduto ad una verifica presso l’abitazione di A.C., cittadino bellunese. Da un controllo delle armi detenute è stata riscontrata la mancata osservanza delle prescrizione imposte dal Questore di Belluno nella “Licenza di collezione” per una collezione composta da ben 158 pistole di vario calibro e modello e da 10 Kit di conversione per le stesse armi.

La mancata prescrizione andava a concretizzarsi in quanto le armi sono state custodite senza che fosse loro tolta una parte essenziale, obbligo imposto per la tutela della sicurezza pubblica.

Per tale condotta il titolare del beneficio di Polizia è stato deferito all’A.G. ai sensi dell’art. 9 T.U.L.P.S. e punito dall’art. 17 dello stesso T.U..

Le armi di cui sopra sono state sottoposte a sequestro penale, convalidato dall’A.G. presso il Tribunale di Belluno.

Inoltre, sempre in funzione preventiva, nel territorio della Provincia è stato disposto lo smantellamento di alcune altane predisposte in violazione della normativa vigente in materia di caccia al fine di scongiurare possibili eventi delittuosi.

 

CONTINUANO I CONTROLLI AI “COMPRORO”

Nell’ambito dei controlli disposti dal Questore relativamente alle licenze di “Comproro” ex art. 127 T.U.L.P.S., personale della Squadra di Polizia Amministrativa ha provveduto alla verifica circa la regolare tenuta dei registri di carico e scarico dei preziosi in alcuni esercizi.

I controlli hanno portato alla contestazione di una sanzione amministrativa di € 308.00 al titolare di un esercizio commerciale, per la non corretta compilazione del registro di cui sopra in quanto veniva omessa la trascrizione dei dati anagrafici dei privati venditori d’oro usato, finalizzato al contrasto delle attività di riciclaggio.

Share
- Advertisment -


Popolari

Ordinanza Alto Adige. Bond (FI): «Si prendono gioco dell’Italia. E al governo va bene così»

«Oltre al danno, la beffa: l'Alto Adige ci prende in giro. L'ultima sprezzante iniziativa è una pubblicità a pagamento su alcuni quotidiani nazionali». Così...

Case popolari, aperto il bando per il 2020. Domande entro il 4 dicembre

L’Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Belluno informa che è aperto il bando di concorso per l'assegnazione di alloggio di edilizia residenziale...

Covid-19 e il crollo dell’Occidente * di Aldo Constantini 

Perché l’oriente (Cina, Hong Kong, Taiwan, Vietnam, Singapore, Sud Korea, Giappone) riescono a controllare e gestire la pandemia di Covid-19 e l’occidente (Italia, Francia,...

Tre furti in appartamento. Due a Borgo Valbelluna e uno a Pedavena

Sono tre i furti in appartamento denunciati tra ieri e oggi: due sono avvenuti nel Comune di Borgo Valbelluna nel quartiere Salvo d'Acquisto dove...
Share