13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 20, 2020
Home Pausa Caffè “Ciak! Caccia al falso”, presentato il concorso della Regione per cortometraggi sulla...

“Ciak! Caccia al falso”, presentato il concorso della Regione per cortometraggi sulla contraffazione

“Ciak! Caccia al Falso”. E’ questo il tema di un concorso promosso dalla Regione e destinato alle scuole e ai giovani del Veneto, finalizzato alla realizzazione di micrometraggi sul tema della contraffazione. L’iniziativa è stata presentata sabato dall’assessore alla tutela del consumatore Franco Manzato, assieme al prof. Stefano Da Ros dell’Ufficio Scolastico Regionale e la responsabile della Direzione Attività Culturali e Spettacolo Maria teresa De Gregorio, nello Spazio della Regione del Veneto dell’Hotel Excelsior del Lido di Venezia in occasione della 69ª Mostra del Cinema di Venezia. Alla presentazione sono intervenuti anche il vignettista satirico “Fred” Federico dalla Rosa, i doppiatori cinematografici in lingua veneta “Doliwood”, che hanno dato una dimostrazione delle potenzialità comunicative di un doppiaggio “mirato”, i ragazzi del Vittorio Veneto Film Festival e il tenente colonnello della Guardia di Finanza Andrea Tesi.

“Quello dei prodotti contraffatti, fuori norma e con diciture ingannevoli è un tema di enorme rilevanza per l’economia veneta e nazionale – ha sottolineato Manzato – perché si alimenta in un mercato illegale: sia dal punto di vista delle garanzie sulle caratteristiche della merce, e spesso con possibili conseguenze negative sotto il profilo sanitario, salutistico e della sicurezza, sia perché crea anomalie e concorrenza sleale rispetto agli operatori onesti. In più questo mercato froda il fisco e supporta l’illegalità anche ad altri livelli, non solo su quello produttivo – economico”. Se i giovani oggi non trovano lavoro – gli ha fatto eco il colonnello Tesi – è colpa anche del mercato del falso”.

“Con questo concorso – ha spiegato Manzato – puntiamo a diffondere tra i più giovani, ma non solo, una maggiore consapevolezza su tali problematiche, spesso considerate marginali e persino tollerate dal contesto sociale, che si traducono però in sofisticazioni, abusi, illeciti e contraffazioni con un costo valutabile in miliardi di euro per la collettività e conseguenze pericolose o addirittura letali”.

I filmati prodotti da quanti vorranno partecipare al concorso, dopo una iniziale verifica di conformità al bando da parte di una commissione ad hoc, saranno inseriti nell’area web riservata all’interno del Blog della Regione www.venetoconsumatori.it e valutati direttamente dagli utenti della rete. Il bando del concorso, indirizzato agli istituti scolastici e ai giovani fino ai 25 anni di età, sarà pubblicato sullo stesso sito e sul sito della Regione www.regione.veneto.it. A questo progetto è stato destinato un finanziamento complessivo di 40 mila euro

Share
- Advertisment -


Popolari

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...

Olimpiadi invernali 2026. Fondazione Milano Cortina, Confindustria Lombardia e Confindustria Veneto siglano due protocolli d’intesa

Con Assolombarda, Confindustria Lecco e Sondrio e Confindustria Belluno Dolomiti, coinvolte le eccellenze dei territori che ospiteranno gli eventi sportivi. Fare sinergia e attivare...

La Lega perde un consigliere in consiglio comunale di Belluno, Andrea Stella va con Fratelli d’Italia

Andrea Stella, figura di spicco della Lega di Belluno nella quale milita dal 2007 e all'interno della quale ha ricoperto vari ruoli, lascia il...
Share