13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 26, 2020
Home Cronaca/Politica Fingere di cambiare tutto per non cambiare niente. Il sindaco di San...

Fingere di cambiare tutto per non cambiare niente. Il sindaco di San Pietro di Cadore dice no alla riunione di domani promossa dai consiglieri regionali

Cambiare tutto per non cambiare nulla, come nel Gattopardo di Tomasi di Lampedusa.  Silvano Pontil Scala, sindaco di San Pietro di Cadore, non parteciperà alla riunione sul futuro della Provincia che si terrà venerdì, promossa dai consiglieri regionali Bond, Reolon e Toscani. Lo ha fatto sapere con una lettera indirizzata ai suoi colleghi sindaci e ai consiglieri regionali bellunesi. “Ho sempre sostenuto che bisogna procedere nell’adozione di provvedimenti atti a far fronte all’attuale situazione con contenimento della spesa pubblica, ivi compreso il riassetto delle province come nei programmi del governo – spiega il sindaco di San Pietro di Cadore – Tanti esponenti politici, anche locali, sono del mio stesso parere, ma per ragioni di opportunità e convenienza di partito, nelle riunioni pubbliche esprimono pareri favorevoli al mantenimento delle Province.  Ebbene – conclude Silvano Pontil Scala – questo atteggiamento ipocrita penso contribuisca ad aggravare l’attuale situazione. E’ inutile predicare il cambiamento e poi far di tutto affinché tutto rimanga come prima!”

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...

Tre interventi di soccorso in montagna

Belluno, 25 - 10 - 20    Alle 11 circa la Centrale del 118 è stata allertata dagli amici di un ragazzo colto da...

Auto e Moto d’Epoca. Bilancio positivo a Padova per la 37ma edizione della rassegna

Il patron Mario Carlo Baccaglini: “Siamo molto soddisfatti. La decisione di fare la fiera nonostante il grande momento di difficoltà ed incertezza del settore...

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...
Share