13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Questa sera a Palazzo Doglioni Dalmas ritorna Coreluna

Questa sera a Palazzo Doglioni Dalmas ritorna Coreluna

Dopo l’interruzione a causa di un acquazzone il 24 luglio scorso presso Villa Doglioni Dalmas, nella serata organizzata dalle Bretelle Lasche per “Leggere le sere”, ritorna Coreluna, spettacolo di danza e narrazione della Compagnia Passinversi e lettura delle Bretelle Lasche.

Coreluna, spettacolo di danza ideato dalla coreografa bellunese Laura Zago, ha trovato una nuova valorizzazione con il contributo degli attori delle Bretelle Lasche ed è stato ambientato per l’occasione in uno scenario naturale a lato dell’albero centenario dietro il quale si apre uno splendido panorama di cielo e terra.

Lo scorso 24 luglio lo spettacolo inizia con i lampi in lontananza, che ha reso il tutto ancora più suggestivo, ma lascia il pubblico senza finale poiché a metà spettacolo si è abbattuto un violento temporale estivo che ha costretto danzatori e attori ad interrompere la danza e a ripararsi, insieme al pubblico, sotto il portico della villa, sede della Confindustria.

Le richieste di replica sono state numerosissime e per permettere al pubblico (circa 500 persone) , di riprovare le emozioni di quei momenti, l’organizzazione della compagnia teatrale Bretelle Lasche regala una serata in più e con il cortese aiuto di Confindustria Belluno Dolomiti e Comune di Belluno, che rinnovano la collaborazione, Coreluna replica stasera con ingresso gratuito.

Coreluna, spettacolo vincitore di un concorso per la coreografia nazionale, lega danza e poesia in una serata dedicata al fado portoghese. I cuori si intrecciano per annunciare presagi di vita nelle notti di luna piena. Amore, nostalgia, speranza, riempiono l’aria di poetiche visioni dove l’anima esprime il tipico sentimento della saudade, la fierezza di un popolo, l’atmosfera di un luogo, la forza della sua esistenza. Una serata di danza e narrazione che partirà dall’esplorazione della musica del fado e della letteratura portoghese, per sconfinare a nord e a sud con contaminazioni musicali e letterarie. Testi di Pessoa, Saramago, Tabucchi, musica di Misia e un incursione a sorpresa. Con i danzatori della compagnia Passinversi ( Tania Cuscire, Costanza De Bona, Nicoletta D’Incà, Alessandra Trevisiol, Giorgio Tollot) di Laura Zago e le voci recitanti delle Bretelle Lasche, Francesca Bogo, Antonella Michielin, Francesco Portunato.

Mercoledì 1 Agosto presso Villa Doglioni Dalmas ore 21, ingresso gratuito, in caso di maltempo Teatro Giovanni XXIII.

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share