13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaFurto al Ceis. La polizia identifica l'autore, un giovane già ospite della...

Furto al Ceis. La polizia identifica l’autore, un giovane già ospite della struttura

Nella notte tra il 14 ed il 15 giugno 2012, ignoti, dopo essersi introdotti nella sede del Ceis di Belluno,  si impossessavano di un telefono cellulare, di un personal computer portatile, di un videoproiettore, di 2 macchine fotografiche, di alcuni preziosi e una somma di denaro in contanti ed altro.

Sul posto interveniva una pattuglia della squadra volante e la polizia scientifica che, a seguito di una certosina ricerca, rinveniva su una pala metallica, utilizzata per commettere l’effrazione della finestra, un’impronta papillare.

La polizia scientifica, a seguito di “comparazione”, accertava altresì la corrispondenza dell’impronta rilevata sul luogo del furto con quella del dito medio della mano destra di C.M.F., nato a San Candido (BZ), di anni 22, già ospite di quella struttura.

Il giovane veniva quindi deferito alla locale autorità giudiziaria in stato di libertà, per il reato di furto pluriaggravato.

- Advertisment -

Popolari