13.9 C
Belluno
venerdì, Marzo 5, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Grazie Belluno: 1.421 firme a sostegno di Tib teatro

Grazie Belluno: 1.421 firme a sostegno di Tib teatro

Ad oggi sono 1421 le firme (e la raccolta continua ogni sabato al Gazebo Tib, in Piazza dei Martiri) a sostegno del Tib Teatro, che i bellunesi considerano “una risorsa culturale imprescindibile per il nostro territorio” come recita l’appello diffuso in difesa del diritto al lavoro della struttura teatrale bellunese, nel suo luogo di lavoro: il Teatro Comunale di Belluno. Vent’anni di lavoro culturale dedicato al territorio, che ora, in concomitanza della nomina, del consulente artistico della Fondazione Teatri, voluta, a poche settimane dalle elezione, dal Presidente Cesare Zaccone, rischia di disperdersi per sempre.

Una nomina rispetto alle cui dubbie procedure, Tib, unitamente all’Associazione C.A.T., Coordinamento Cittadini Amici del Tib, che vanta ad oggi 551 iscritti, ha già formalizzato una richiesta di revoca ai Soci e agli Organi della Fondazione Teatri, richiesta per la quale Tib intende verificare la possibilità di inoltrare, se non ci saranno svolte significative, un esposto alla Procura della Corte dei Conti.

Intanto, mentre il Consulente della Fondazione è in procinto di deliberare, il 3 maggio a Consigli unificati, un nuovo Regolamento per il Teatro, senza averlo concertato con i soggetti culturali territoriali, mentre ad oggi ancora al Tib non vengono concesse le date per la prossima stagione, per poter proseguire il suo lavoro culturale per la città, i bellunesi si stringono compatti intorno alla struttura e invocano che “l’Amministrazione Comunale rispetti le indicazioni del Consiglio Comunale”  che in gennaio aveva deliberato a larga maggioranza bipartisan l’istituzione di una residenza teatrale bellunese.

Il Tib è messo in difficoltà dalla Fondazione anche per il mancato recupero dei suoi crediti (133.000 euro), Fondazione che, contravvenendo agli indirizzi ricevuti dai suoi Organi e dal Sindaco (che lo ha riaffermato nell’incontro sulla cultura due settimane fa) di pagare almeno le somme non contestate, si è invece opposta ai decreti ingiuntivi del Tib, creando alla struttura una grave mancanza di liquidità. Ci chiediamo che peso abbiano ancora la volontà e le parole del Sindaco e in quale considerazione tenga i 1421 cittadini che nell’appello ricordano:  “il Tib ci ha donato cultura, emozioni e un teatro gestito con competenza e cortesia. Ci ha donato a proprie spese la Stagione di Prosa 2011-2012, salvando la Fondazione in un momento di difficoltà. Per un Teatro libero, pluralista, aperto a tutti è necessario l’amore e la professionalità del Tib”. Grazie Belluno!

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Ritrovato senza vita escursionista di Santa Giustina

San Gregorio nelle Alpi (BL), 4 marzo 2021 - È stato purtroppo ritrovato senza vita, durante la ricognizione dell'elicottero del Suem di Pieve di...

Il sindaco di Belluno Massaro risponde al comitato di Levego e Sagrogna sulle rotatorie

Belluno, 4 marzo 2021 - «Mi spiace rilevare come i rappresentanti del Comitato di Levego e Sagrogna abbiano decisamente sbagliato l'obbiettivo della loro protesta: la...

Progetto antispopolamento Ronce 2020. Assessore Giannone: “Regia mai ferma. Allarghiamo l’area di interesse”

I progetti portati avanti, i temi sui quali insistere maggiormente, i prossimi obbiettivi: a fare il punto sull'attività del progetto Ronce 2020, ideato dall'associazione...

Grave una giovane scialpinista caduta in Palantina

Tambre (BL), 4 marzo 2021 - Sono gravi le condizioni di una giovane scialpinista caduta da un salto di roccia mentre con un'amica risaliva...
Share