13.9 C
Belluno
mercoledì, Marzo 3, 2021
Home Cronaca/Politica Un centro più giovane. L'Udc ha pronta la sua ricetta per ravvivare...

Un centro più giovane. L’Udc ha pronta la sua ricetta per ravvivare Belluno

Una serata di ritrovo per i giovani e gli studenti universitari fuori sede, laboratori artistici e sconti su cinema e ristorazione. Questa la ricetta per un centro di Belluno più giovane scritta da Davide Noro e Anna De Bona, 18 e 38 anni, candidati dell’Udc a sostegno della candidatura di Ida Bortoluzzi sindaco.

Partono da tre proposte concrete e accurate per ravvivare la città in maniera consapevole ed efficiente i due aspiranti consiglieri. «Visto che molti giovani studiano fuori città – spiega Anna De Bona – organizzare una serata per tutti gli universitari bellunesi quando ritornano a casa il fine settimana significa per il Comune dare un segnale forte di considerazione. Basta poco: si può farlo indiziando dai giovedì estivi e uccessivamente nei venerdì durante il corso dell’anno».

Ingrediente fondamentale per la riuscita dell’iniziativa è il coinvolgimento dei commercianti e dei gestori dei locali, in modo da consentire ai ragazzi di mangiare la pizza o fare l’aperitivo ad un prezzo popolare. Inoltre, il progetto prevede la creazione di veri e propri laboratori artistici con cineforum a basso costo ed elaborazioni culturali di tipo teatrale o musicale. Tema quest’ultimo molto delicato, per il quale si possono cercare soluzioni nuove. «Va individuato un luogo dove le band possano suonare senza recare disturbo all’interno della città, perché la musica è il punto di ritrovo e coesione per eccellenza per noi ragazzi» spiega Davide Noro.

«Nei gazebo Udc – prosegue – arrivano tante richieste per modificare l’ordinanza anti-rumore oggi in vigore. Raccoglieremo le firme per fare in modo che si possa ridiscutere l’argomento e scegliere una soluzione che davvero accontenti tutti coinvolgendo dall’amministrazione, ai residenti, ai giovani».

Con momenti di incontro, supportati da un circuito commerciale e culturale, secondo i candidati Udc, si rivaluterà il centro che tornerà ad essere popolato da tutti i cittadini.

«Siamo convinti che trovare il giusto mix di tutti questi ingredienti – affermano uniti Noro e De Bona – può portare ad un movimento spontaneo di incontro che metta in moto l’indotto cittadino tenendo negozi, ristoranti, bar aperti. La piazza è storicamente il luogo ideale per l’incontro e la contaminazione della realtà giovanile cittadina, ma anche delle vallate di tutto il Bellunese».

Share
- Advertisment -

Popolari

Covid e sport. Tornano gli incontri online con meditazione yoga in remoto

Torna sabato 6 marzo la rassegna “Conviviamo consapevolmente con il Covid”, avviata dall'amministrazione Massaro già a fine 2020: dopo gli incontri teorici dello scorso...

Daniele Xausa è il nuovo presidente dell’associazione Dolomiti Uomo

Nuovo direttivo per l’associazione “Dolomiti Uomo”: presidente è Daniele Xausa, affiancato alla vicepresidenza da Silvano Tormen. Ennio Colferai è segretario, Sandro Sommariva segretario-tesoriere; a...

Feltre, guasto alla rete internet, la farmacia non può vendere farmaci per 24 ore

Farmacia senza internet per ventiquattro ore. È accaduto lunedì alla Farmacia Pez Nadia e Roberto Snc di via Belluno a Feltre e solo ieri,...

Canto moderno. Da giovedì la Scuola “Miari” di Belluno inaugura il nuovo corso tenuto dalla docente Valentina Frezza

A partire da giovedì 4 marzo 2021 la Scuola Comunale di Musica "Antonio Miari" di Belluno, gestita dal Conservatorio "Agostino Steffani" di Castelfranco Veneto...
Share