13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 27, 2021
Home Cronaca/Politica La parola dell'economista e candidato sindaco Francesco La Grua: Uscire dall'euro e...

La parola dell’economista e candidato sindaco Francesco La Grua: Uscire dall’euro e abolire il patto di stabilità

Francesco La Grua

Mi sono ampiamente espresso sui mass media: sono contrario all’Unione Europea. I perché sono essenzialmente di origine economica. Potrei dilungarmi su altre questioni (differenze culturali, linguistiche, sociali, giuridiche, religiose, ecc.), ma il dato più misurabile è certamente legato alle difficoltà economiche.

Informo gli elettori su un dato; il Comune di Belluno avrà un avanzo di amministrazione (grossolanamente: danaro non speso) del 2011 per circa 2 milioni di euro: causa il dover rispettare il patto di stabilità (imposto dall’Unione Europea), non potremo spenderlo nemmeno nel 2012, neanche per pagare i fornitori, pena lo sforamento nel 2012.

Io chiedo semplicemente di uscire da questo vincolo assurdo.

Come candidato Sindaco (e come economista, o viceversa, se si preferisce) chiedo di dar un impulso all?economia e ciò può e deve avvenire con un maggior flusso di danaro circolante (messaggio esplicito alla BCE), così favorendo una crescita reale dell?inflazione (e combattere la deflazione effettiva che stiamo vivendo).

Secondo me gli italiani sono in grado di uscire da questo tunnel economico con le proprie forze, non certo ubbidendo ai diktat della Germania. Ma domani potrebbe essere tardi.

A questo si aggiunga la prossima ratifica del Fiscal Compact di cui i giornali ancora non si occupano; questo è un trattato che entrerà in vigore il 1° gennaio 2013, a condizione che almeno 12 Stati membri dell?area euro lo ratifichino. Io chiedo ? con forza ? al Presidente del Consiglio di turno di NON ratificare questo accordo che rischia di rappresentare la morte per le nostre imprese (e, a ricaduta, sui loro dipendenti) con riflessi sociali inimmaginabili.

Usciamo da questo regime di austerità: con l’istruzione, il lavoro e la consapevolezza in se stessi, noi italiani ce la faremo.

Il nostro programma politico-amministrativo prevede un sistema per aumentare il flusso di circolante (www.lagrua.135.it): ogni idea è buona per aumentare i consumi, oggi stagnanti causa la deflazione (per i non esperti, la deflazione è un andamento al ribasso dei prezzi: oggi un appartamento costa 100, domani costa 90, così oggi non si acquista e nemmeno domani perché dopo domani costa ancora meno. Risultato: blocco dei consumi. Qualche esempio: mercato immobiliare bloccato, mercato auto quantomeno rallentato, ecc.).

Questo è l’importante messaggi di fiducia che voglio tramettere ai miei concittadini.

 

Francesco La Grua – candidato sindaco de La Destra per Belluno

dottore commercialista – revisore contabile

consulenza del lavoro

dottore in economia e commercio

dottore in giurisprudenza

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Contrattazione sociale in provincia di Belluno: le Linee Guida per il 2021 di Cgil-Cisl-Uil

Lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale, politiche concrete in favore di anziani e giovani, nuove infrastrutture sanitarie per combattere la diffusione del Covid-19....

Nominati da Zaia i nuovi direttori generali della sanità veneta

Venezia, 26 febbraio 2021 - Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha nominato oggi i nuovi direttori generali delle nove Ullss, delle due Aziende ospedaliere...

Lupo avvistato nella zona dell’Oltrerai di Ponte nelle Alpi. De Bon: «Nessun rischio per l’uomo. Ma gli animali domestici vanno custoditi adeguatamente»

I tecnici della Provincia e il consigliere delegato Franco De Bon hanno incontrato questa mattina il sindaco di Ponte nelle Alpi, per analizzare la...

Maria Grazia Carraro è il nuovo direttore generale della Ulss 1 Dolomiti

Maria Grazia Carraro, laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova, con Specializzazione in Igiene e medicina preventiva, è il nuovo direttore generale della...
Share