13.9 C
Belluno
venerdì, Febbraio 26, 2021
Home Cronaca/Politica 370 bellunesi rispondono a Belluno Protagonista. Chiedono più piste ciclabili, no al...

370 bellunesi rispondono a Belluno Protagonista. Chiedono più piste ciclabili, no al coprifuoco alla musica nei locali, la spiaggia sul Piave e il recupero degli edifici scolastici (Gabelli)

Anche se ha già annunciato il ritiro dalla corsa elettorale, Belluno Protagonista continua il suo impegno per capire i bisogni della città e anche nello scorso fine settimana ha proseguito la distribuzione delle cartoline per sentire direttamente dai cittadini quali sono le esigenze più sentite sul territorio.

Tra le risposte raccolte ai banchetti e quelle recapitate presso la sede o tramite mail sono finora oltre 370 le opinioni pervenute, un campione che può già considerarsi significativo.

“Un segnale decisamente positivo – sottolinea Michele Carbogno – che evidenzia come oggi la gente sia molto attenta ai contenuti e non alla vuota propaganda. In un momento di particolare crisi, dove la gente fatica ad arrivare a fine mese, non è più il tempo di folli spese propagandistiche, mega tabelloni pubblicitari, vele in ogni viuzza, libri riempiti grazie alle idee e al lavoro di altri; è invece il momento delle cose concrete, di capire le esigenze della signora Maria e delle sue difficoltà a far quadrare i conti della spesa o del signor Giuseppe che non riesce più a fare il pieno dell’auto a causa del caro gasolio”.

Quella delle cartoline su cui scrivere tre proposte per la città, idea lanciata da Belluno Protagonista alcune settimane fa, è iniziativa che è piaciuta molto e lo dimostra il fatto che negli ultimi giorni anche altri candidati hanno lanciato idee simili di un coinvolgimento diretto dei cittadini, con urne e biglietti dove raccogliere suggerimenti: “La cosa non ci infastidisce affatto, anzi – afferma Carbogno – ci fa piacere che anche altre liste abbiamo colto che sentire la voce dei cittadini è il metodo migliore per arrivare al cuore dei problemi e cercare di risolvervi”.

Dallo screening delle cartoline finora raccolte i tre argomenti più gettonati, su cui i Bellunesi chiedono di intervenire da subito alla futura amministrazione, sono nell’ordine: aumento delle piste ciclabili; più spazio per le iniziative dei giovani (e nel merito viene evidenziata in molte cartoline la contrarietà alle restrizioni della musica nei locali); sviluppo dell’idea, più volte discussa ma mai concretizzata, di una spiaggia sul Piave. Altre proposte che hanno ricevuto molte segnalazioni sono l’aumento delle aree verdi e il recupero funzionale degli edifici storici, in primis quelli scolastici.

Share
- Advertisment -

Popolari

Italia Polo Challenge. Arrivano all’Hotel de la Poste di Cortina i primi giocatori con sacche e stecche

  Con l’arrivo dei primi giocatori in vista dell’atteso test match tra U.S. Polo Assn./Lusben Polo Team e Battistoni/Mediolanum Polo Team di sabato 27 febbraio...

Strada per la Valle del Mis. Luchetta: «Provincia e Veneto Strade stanno lavorando per la riapertura il prima possibile»

«Stiamo lavorando per la riapertura il prima possibile della strada provinciale 2 della Valle del Mis. La Provincia ha già reperito le risorse e...

Farfalle, coleotteri e libellule nell’ultimo numero di Frammenti, la rivista della Provincia di Belluno

È uscito in questi giorni il decimo numero della rivista "Frammenti. Conoscere e tutelare la natura bellunese" pubblicata da Ibrsc (Istituto bellunese di ricerche...

“Compendio del tempo sospeso”: inaugurata lunedì scorso a Milano la mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè

"Compendio del tempo sospeso" è il titolo della mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè, in esposizione a Milano (su prenotazione) fino al 12...
Share