13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 26, 2020
Home Cronaca/Politica "Nati per leggere", bonus bebè e visita al municipio: a Calalzo fine...

“Nati per leggere”, bonus bebè e visita al municipio: a Calalzo fine settimana dedicato ai ragazzi. A giorni chiusa al traffico l’area delle Scuole medie

Luca De Carlo

Bambini protagonisti in questo fine settimana a Calalzo, con due appuntamenti a loro dedicati. Il primo, venerdì, è la visita al Comune da parte dei ragazzini di V Elementare, che in mattinata, accompagnati dalle insegnanti, avranno la possibilità di entrare nel vivo della vita municipale. “E’ quanto mai importante che fin da bambini si sentano parte attiva di ciò che succede in Comune – spiega il sindaco Luca De Carlo -, percependolo non come un palazzo a loro estraneo ma come una comunità con delle regole, in cui ognuno fa la propria parte e trae dei vantaggi proprio nel momento in cui ne diventa componente attiva. Sono sempre stato un sostenitore della necessità dell’educazione civica per i nostri scolari, facendo loro comprendere i doveri ma anche i diritti che possono recepire dall?amministrazione comunale, il suo ruolo per la comunità, le sue strutture a servizio della cittadinanza. Tutto questo nella speranza che questi bambini, una volta divenuti giovani e adulti, vogliano farsi parte attiva nella vita comunale, magari candidandosi al Consiglio”.

Ai più piccoli è dedicato, invece, il progetto “Nati per leggere”, che verrà presentato sabato dalle 9.30 in sala consiliare: “Si tratta di una iniziativa di promozione della lettura rivolta a bambini dal primo anno d’età e alle loro famiglie – spiega il sindaco – allo scopo di creare familiarità con il libro fin da piccolissimi. Leggere fin dai primi mesi di vita aumenta le possibilità che il bambino rimanga un lettore in futuro, con le implicazioni che questo comporta per il rendimento scolastico. Il progetto coinvolge in primo luogo i genitori, che con il bambino hanno il principale e privilegiato rapporto affettivo, e come mediatori i pediatri, i consultori familiari, le biblioteche. Spetta a questi ultimi tre istituti informare i genitori del progetto e soprattutto delle ricadute positive della lettura partecipata ai propri figli fin dall?età di 6 mesi. Ospitiamo volentieri Nati per leggere nella nostra Biblioteca, che da mesi sta ricavando allo scopo degli spazi riservati alla prima infanzia. Invito i genitori con bambini neonati o nei primi anni di vita a presenziare alla presentazione di sabato in municipio: sarà sicuramente un’occasione per entrare nel vivo di questo Progetto?. Nell’occasione saranno consegnati anche i bonus bebè per i nati nel 2011.   Infine, un segnale di attenzione anche per i ragazzini delle medie e per le loro famiglie. “Da domani – spiega De Carlo in conclusione – con apposita ordinanza, sarà chiusa al traffico veicolare l’area limitrofa all’uscita della scuola, così da creare una zona cuscinetto e rendere più sicuro il transito degli studenti eliminando la contiguità con le auto”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Case di riposo al collasso per mancanza di personale. Cisl Fp: “La Regione si attivi, serve una regia unica”

Case di riposo della provincia di Belluno in grave difficoltà per mancanza di personale. La segnalazione arriva dalla Cisl Fp Belluno Treviso. "Gli istituti...

Dpcm, misure Alto Adige. Bond (FI): «Lo Stato nello Stato colpisce ancora. Basta alla concorrenza sleale»

«Cosa possono fare gli inermi baristi e ristoratori di tutti quei territori bellunesi confinanti con l'Alto Adige? Niente! Di qua dal confine saranno costretti a chiudere...

Provincia di Belluno “Carbon neutral”? Europa verde non ci sta

L’iniziativa del marchio “carbon neutral” per la provincia di Belluno lascia molto perplessi i militanti di Europa Verde Belluno. "Va bene fare una fotografia delle...

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...
Share