13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 27, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo La Cisl lancia una piattaforma di dialogo. Orsini: "creare obiettivi comuni che...

La Cisl lancia una piattaforma di dialogo. Orsini: “creare obiettivi comuni che diano dignità e centralità alla persona”

Anna Orsini

Le priorità per il territorio passano attraverso le alleanze tra soggetti istituzionali. Questo il tema  trattato da più interlocutori, in primis il segretario generale Cisl Veneto, Franca Porto, nel Convegno “Al lavoro dentro la crisi: priorità e alleanze per il territorio “ organizzato dalla Cisl di Belluno. Che ha visto venerdì scorso al ristorante Nogherazza di Belluno come moderatrice Anna Orsini, segretario provinciale della Cisl, con interlocutori Gian Domenico Cappelaro, presidente Confindustria di Belluno, Luigi Curto, presidente Uapi di Belluno, Giovanni Piccoli, sindaco di Sedico e Irma Visalli, esperta di Pianificazione territoriale. Il dibattito ha avuto come tematiche l’analisi, l’approfondimento e le possibili vie d’uscita relative al delicato contesto storico economico che sta vivendo la nostra Provincia.“Rispetto al profondo processo di cambiamento che il paese sta vivendo – ha detto Anna Orsini, segretario Provinciale Cisl – è necessaria un’attenta analisi delle concause ed una dichiarazione di intenti che deve provenire soprattutto tra quelle forze che sono sorgente di aggregazione istituzionale, politica e sociale, al fine di creare obbiettivi comuni che diano dignità e centralità alla persona, tenendo conto delle grandi potenzialità che il nostro territorio ha sempre dimostrato”. In questo contesto l’architettura istituzionale e le dinamiche di governance vanno rivisitate nelle modalità e nei comportamenti, alla luce anche di opportunità quali il Fondo Brancher,che richiede una progettualità territoriale più coesa  sollecitando ad una riorganizzazione del tessuto sociale ed economico per rendere più competitivo il nostro territorio. “Il territorio bellunese – ha dichiarato Giovanni Piccoli, sindaco di Sedico e Presidente del Consorzio Comuni Bim Piave – ha risorse enormi nel campo dell’idroelettrico e della biomassa che utilizzate con equilibrio devono ricadere, in forma di progetti e di benefici, nella nostra Provincia. Ecco quindi che la sinergia tra soggetti istituzionali diviene obbiettivo primario per avere più voce in capitolo presso i livelli superiori di governo”. Le tematiche discusse hanno trovato conferma anche nelle dichiarazioni di Paolo Doglioni, presidente della Camera di Commercio di Belluno, che conferma la necessità di un tavolo di lavoro che contempli le associazioni di categoria ed enti per dare voce unica alla nostra provincia.

Share
- Advertisment -


Popolari

Il supermercato A&O del centro città riapre. La proprietà Cestaro/Unicomm conferma la decisione al consigliere Addamiano

Belluno, 27 ottobre 2020  -  C'è una buona notizia per i residenti del centro città, il supermercato A&O di Belluno, quello vicino al Teatro...

Scuole superiori, didattica digitale per il 75% degli studenti. Ordinanza regionale in vigore dal 28 ottobre

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha firmato la seguente ordinanza in ossequio al Dpcm del 25 ottobre che non lascia margini...

Forte pioggia e neve a quota 1700 in arrivo tra stasera e domattina

Venezia, 26 ottobre 2020 - Il Meteo regionale del Veneto riferisce che tra il tardo pomeriggio di oggi ed il primo mattino di domani, martedì...

Nuovo Dpcm e scuola. Riunione in Prefettura del Comitato per l’ordine e la sicurezza. Quarantena e contagio, i dati provinciali

Si è tenuta stamane, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, alla quale...
Share