13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 31, 2020
Home Cronaca/Politica 8mila euro di borsa di studio a Certottica dalla Camera di Commercio...

8mila euro di borsa di studio a Certottica dalla Camera di Commercio di Padova per la ricerca sulle lenti antigraffio

Uno studio finalizzato al miglioramento delle prestazioni antigraffio delle lenti, problema la cui soluzione è da sempre perseguita sia dai fabbricanti di lenti che di occhiali finiti.

Problema al centro del progetto su cui ha voluto investire la Camera di Commercio di Padova che ha assegnato all’Istituto di Longarone una borsa di studio che ammonta a 8mila euro. In tal modo, l’ente camerale patavino ha offerto a Certottica la possibilità di puntare, nell’ultimo quadrimestre del 2011, sulla formazione qualificata di un ricercatore nel campo dell’innovazione di prodotto e di processo.

“Attualmente i rivestimenti indurenti sono ottenuti con vernici liquide il cui processo applicativo è estremamente delicato data la necessità di ottenere spessori applicati assolutamente uniformi e privi di qualsiasi pur minimo difetto dovuto allo sporco” spiega il Responsabile dell’area Ricerca e Innovazione di Certottica Giuseppe Da Cortà che aggiunge “i processi in vuoto sono in grado di garantire entrambi questi risultati”.

Da Cortà continua specificando che “lo scopo del presente studio è stato quello di attuare una ricerca, applicando la tecnologia del PECVD su lenti in polimeri termoplastici, ai fini di migliorare le caratteristiche antigraffio. Il PECVD è una tecnologia nuova in grado di modificare le caratteristiche superficiali senza alterare la morfologia del materiale e ben si presta a questa applicazione data anche la geometria quasi-planare dell’oggetto da trattare che ne semplifica di molto l’industrializzazione”.

L’hardware e il know-how sviluppati in questi anni da Certottica hanno consentito al ricercatore di effettuare sperimentazioni innovative anche in collaborazione con l’azienda produttrice dei macchinari che sono stati utilizzati utilizzati.

Il tema è di grande attualità e “i risultati ottenuti da questo studio” conclude Da Cortà “saranno di sicuro interesse per tutte le PMI e le imprese del settore lenti e occhiali, aventi sede non solo nel territorio della provincia di Padova ma in tutto il Veneto e in Italia in generale. Saremo in grado di consegnare al sistema produttivo una  preziosa piattaforma tecnologica che certamente incentiverà l’implementazione nelle industrie manifatturiere di trattamenti innovativi ed eco-friendly”.

La Camera di Commercio di Padova, appoggiando questa iniziativa, ha voluto quindi dare un segnale concreto di sostegno all’innovazione, elemento fondamentale per garantire la competitività delle imprese, non solo del settore occhialeria.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nuovo rilevatore di velocità a Levego. Sarà in funzione 24 ore su 24 da domenica I° novembre

Entrerà in funzione domenica 1 novembre il nuovo rivelatore di velocità a Levego, lungo la Strada Provinciale 1 della Sinistra Piave. «Il nuovo apparecchio consente...

L’anno dello sciacallo dorato. Una coppia con tre cuccioli vive in Comelico

Ora è certo, in Comelico c’è lo sciacallo dorato. Le immagini di una coppia con tre cuccioli di circa 6 mesi sono state catturate...

Ronce 2020. Gimmy Dal Farra: “Progetti pronti per i finanziamenti, si parta al più presto”

L'associazione Belluno Alpina accoglie con soddisfazione i primi interventi concreti sul territorio del comprensorio Quantin-Nevegal-Ronce-Valmorel: "Con i fondi Vaia è stato asfaltato il primo...

Banda larga. Interrogazione di De Menech al ministero dell’Innovazione per sollecitare l’attivazione delle linee veloci

Roma, 30 ottobre 2020 _ Il deputato bellunese Roger De Menech ha presentato oggi un'interrogazione al ministro dell'Innovazione e digitalizzazione per sapere quali azioni...
Share