13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Cronaca/Politica Manovra SalvaItalia. Manzato: “Ai veneti costerà 8 miliardi in più per i...

Manovra SalvaItalia. Manzato: “Ai veneti costerà 8 miliardi in più per i prossimi tre anni e un minore Pil di 4 miliardi”

Franco Manzato

“La manovra cosiddetta “Salva Italia” creerà ai consumatori del Veneto un impatto negativo di circa 8 miliardi di euro nei prossimi 3 anni: maggiore spesa in tributi, balzelli e tasse varie che verrà incassata direttamente dallo Stato italiano e presumibilmente non tornerà nel nostro territorio. E c’è di più: questi maggior esborsi fiscali genereranno, nello stesso periodo, una diminuzione del Pil regionale pari a circa 4 miliardi di euro”. Lo ha affermato l’assessore alla tutela del consumatore del Veneto Franco Manzato, alla luce delle elaborazioni effettuate sugli effetti che la recente manovra avrà sulle famiglie della regione. “Non solo pagheremo, come al solito, per buchi ai conti pubblici fatti dallo Stato e da altre Regioni, soprattutto del Sud – ha sottolineato Manzato – ma una simile operazione rischia di impoverirci pesantemente, mettendo a repentaglio la nostra capacità di crescere come, e più, delle aree europee maggiormente sviluppate”.
In termini di spesa aggiuntiva, gli importi più consistenti riguardano soprattutto IVA e IMU, che da sole genereranno prelievi addizionali ai residenti veneti per oltre 7 miliardi di euro. Se aggiungiamo anche il ritocco delle accise sui carburanti, il valore aumenta di un altro miliardo abbondante. “Questo salasso viene, si fa per dire, ‘bilanciato’ con misure rivolte alle imprese che si concretano nella diminuzione del prelievo IRES e IRAP conseguibile, ad esempio, con l’ACE (Allowance for Corporate Equity) e con tre diverse forme di deducibilità delle spese del personale (due opzioni per l’IRAP e una opzione per l’IRES)”. L’impatto di queste misure dovrebbe oscillare tra 800 milioni di euro ed 1 miliardo di euro (i benefici attesi dall’ACE dipendono da scelte degli imprenditori).
“Le agevolazioni per le imprese – ha affermato Manzato – risultano però insufficienti per incentivarle ad investire, mentre risulterà un taglio netto al Pil generato in Veneto e una minore capacità di spesa dei cittadini. L’effetto non improbabile potrebbe essere una recessione galoppante, con minori consumi e investimenti ed effetti negativi a catena, che schiaccerà ancora più l’economia regionale, e quindi nazionale: uno schiaffo al nord che è un’autoflagellazione. Non sono certo questi – ha concluso l’assessore – gli interventi strutturali capaci di incentivare le imprese condizione indispensabile per crescere, per il bene di tutti”.

 

STIMA PER IL VENETO DEL DECRETO “SALVA ITALIA”

MAGGIORI-MINORI PRELIEVI FISCALI

EFFETTI MOLTIPLICATIVI SUL PIL

MISURE

2012

2013

2014

TRIENNIO

2012

2013

2014

TRIENNIO

IVA (maggior prelievo rispetto a % vigenti)

450

1.800

2.300

4.550

-200

-900

-1.100

-2.200

IMU (maggior prelievo rispetto all’ICI vigente)

950

950

950

2.850

-450

-450

-450

-1.350

TARES (maggior prelievo rispetto a imposte rifiuti-servizi vigenti)

0

90

90

180

0

-40

-40

-80

DEDUCIBILITA’ DA IRES DEL “VALORE IRAP” DEL PERSONALE (minor prelievo IRES)

-150

-200

-200

-550

70

100

100

270

DEDUCIBILITA’ DA IRAP DI DONNE E GIOVANI<35 (minor prelievo IRAP)

-10

-150

-90

-250

5

70

40

115

ACCISE CARBURANTI (1)

450

450

450

1.350

-200

-200

-200

-600

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TOTALE

1.690

2.940

3.500

8.130

-775

-1.420

-1.650

-3.845

 

NB: Gli importi sono arrotondati. Sono esclusi gli effetti della riforma delle pensioni: non incidono come misura fiscale ma come minor spesa pubblica
(1) somma tra le accise in sè e conseguenti ulteriori effetti fiscali (incrementi iva ; decrementi Irpef, Ires e Irap)

Share
- Advertisment -


Popolari

Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento delle spese processuali

Con sentenza n.102 pubblicata il 13 ottobre 2020 il Tribunale amministrativo regionale del Veneto ha respinto per inammissibilità e per infondatezza il ricorso promosso...

Emergenza Covid, le direttive della Prefettura

Si è tenuta ieri 19 ottobre 2020, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana...

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...
Share