13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 31, 2020
Home Cronaca/Politica Pedemontana: la Commissione europea scrive all'Italia per chiedere informazioni sulla censura degli...

Pedemontana: la Commissione europea scrive all’Italia per chiedere informazioni sulla censura degli atti

Andrea Zanoni

Il commissario Ue all’Ambiente Janez Potočnik risponde all’interrogazione di Andrea Zanoni (IdV) sulla Pedemontana Veneta. Bruxelles accerterà il rifiuto delle autorità di fornire informazioni sul progetto ai cittadini. Zanoni: “I cittadini hanno il sacrosanto diritto di sapere tutto sulla superstrada che correrà proprio attorno alle loro case”. “La Commissione europea contatterà le autorità italiane per ottenere maggiori informazioni sul presunto rifiuto delle autorità competenti autorità di fornire i documenti in merito al progetto della Pedemontana Veneta”. Questa è la risposta del commissario Ue all’Ambiente Janez Potočnik all’interrogazione presentata da Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV, che ha denunciato a Bruxelles la censura al pubblico delle informazioni ambientali in merito alla Pedemontana. “Il Commissario Potočnik ricorda che l’articolo 3 della direttiva sull’accesso del pubblico all’informazione ambientale (2003/4/CE ) prescrive alle autorità pubbliche degli Stati membri di rendere disponibile l’informazione ambientale a chiunque ne faccia richiesta e a precise condizioni”, continua Zanoni. “Il sistematico rifiuto delle autorità competenti di fornire i documenti ai numerosi comitati e associazioni nati per difendere il proprio territorio costituisce una chiara violazione di questo principio – sostiene l’Eurodeputato – Adesso aspettiamo di vedere cosa risponderanno le autorità italiane. L’Italia e la Regione Veneto rischiano di trovarsi per l’ennesima volta in una posizione di illegalità”. Il rifiuto di rendere pubblico il piano economico finanziario e la convenzione relativa al progetto definitivo su cui si basa l’opera è stato reiterato dal commissario straordinario Vernizzi e dall’avvocato di Venetostrade Furlan direttamente a Zanoni nel corso di una manifestazione pubblica il 21 ottobre indetta per dire No alla censura sulla Pedemontana. “I cittadini veneti hanno il sacrosanto diritto di essere informati sul progetto di una superstrada che correrà proprio attorno alle loro case”, ha concluso Zanoni. I lavori per la costruzione della superstrada a pedaggio Pedemontana Veneta sono da poco iniziati. Si tratta di un’opera ad altissimo impatto ambientale che, stando al progetto esecutivo, dovrebbe essere ultimata entro il 2016 e collegare Montecchio Maggiore (Vicenza) a Spresiano (Treviso). Questa grande infrastruttura, dal faraonico costo di circa 2,5 miliardi di euro, si snoderà per un percorso di quasi 95 km per attraversare l’area a maggior densità urbana del Nord Est e interessando nel suo corso ben 38 comuni

Share
- Advertisment -


Popolari

Escursionista in gravi condizioni, ruzzolato per 200 metri

Taibon Agordino (BL), 31 - 10 - 20   Attorno alle 14 la Centrale del Suem è stata allertata da due escursionisti che avevano perso...

Nasce Gusto in Scena, il periodico di Lucia e Marcello

Dove tutto è alta qualità, sono le idee e i valori storico-culturali delle scelte a creare la differenza. Nasce su queste basi "Gusto in...

Artigiani preoccupati dallo spettro di un nuovo lockdown. Scarzanella: «Garantiamo la prosecuzione delle attività alle imprese che rispettano le regole»

«Gli artigiani, a questo punto, tremano. Abbiamo paura di un nuovo lockdown e siamo in balia dell'incertezza che ne deriverà. Più di qualcuno potrebbe...

Sovracanoni idrici. De Menech: “Belluno rischia di perdere milioni di euro a causa di una proposta di legge di Forza Italia a favore dei...

Roma, 31 ottobre 2020   «Un danno enorme per le amministrazioni locali. La Provincia di Belluno rischia di perdere milioni di euro». Il deputato bellunese...
Share