13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Oltre il Pil. Manzato: "La ricchezza prodotta non basta più a misurare...

Oltre il Pil. Manzato: “La ricchezza prodotta non basta più a misurare la felicità e la soddisfazione del cittadino”

Il Prodotto Interno Lordo? La quantificazione della ricchezza prodotta si è rivelata inadeguata a misurare il benessere generale di una società, la soddisfazione dei cittadini, la sostenibilità dello sviluppo sociale e ambientale. Bisogna andare oltre, individuare indicatori diversi che considerino più fattori e su questi riorientare la stessa politica, l’azione delle istituzioni ma anche la loro struttura e il loro ruolo. Sono queste le conclusioni enunciate stamani a Venezia dall’assessore alla tutela del consumatore del Veneto Franco Manzato al termine del confronto sul tema “Oltre il PIL: dal dire al fare. Misurare il progresso per orientare l’azione politica in tempo di crisi”, svoltosi nell’Aula Magna dell’Università di Ca’ Foscari per iniziativa del Gruppo “Oltre il PIL”, nato dalla collaborazione tra Regione del Veneto, Ateneo veneziano, Unioncamere regionale e il suo Centro Sudi e la Camera di Commercio di Venezia.
“La ricchezza prodotta non basta più misurare per la felicità e la soddisfazione del cittadino – ha affermato Manzato – dobbiamo cambiare indicatori per valutare la qualità della vita. Capire questo cambiamento significa anche comprendere come modificare gli stessi bilanci, statali, regionali e locali, per indirizzarli all’obiettivo comune del benessere”.
“Non serve, ed è anzi dannoso  – ha proseguito Manzato – accentrare le decisioni ad un livello istituzionale sempre più alto, europeo o mondiale, perché le scelte generalizzate calate su realtà territoriali diseguali provocano distorsioni anziché favorire una crescita diffusa. L’omogeneità non esiste e non può esserci una norma che valga sempre e per tutti: il normativismo deve lasciare spazio all’istituzionalismo, alle regole che provengono dal basso e dal territorio. Non dobbiamo considerare le risorse come l’unica leva di azione, perché è importante anche la responsabilità che diamo al territorio: ci serve un nuovo modo di interpretare la società attraverso il bilancio. La politica deve perciò fare un salto di qualità, perché la qualità del politico è la base della qualità delle decisioni e dei loro effetti. Intervenire politicamente – ha concluso – significa anche andare oltre il mercato: c’è crisi dunque si taglia, vale il principio della concorrenza dunque non si interviene e non si ridisegna il ruolo delle istituzioni”.
Al dibattito sono intervenuti, oltre a Manzato, il Rettore di Ca’ Foscari Carlo Carraro, il presidente di Unioncamere Veneto Alessandro Bianchi con il segretario generale Gian Angelo Bellati e il responsabile del Centro Studi Serafino Pitingaro, il prof. Silvio Giove di Ca’ Foscari, Tommaso Rondinella dell’Istat, Max Gruenig dell’Ecologic Institut of Berlin, Simone Novello del Centro de Estudios Superiores Universitarios de la Galizia, Donato Speroni autore de “I numeri della felicità. Dal Pil alla misura del benessere”, il segretario generale della Camera di Commercio di Venezia Roberto Crosta, il presidente della Provincia di Pesaro Urbino Matteo Ricci,Vincent Tronet capo di settore indicators for long-term developments, DG Eurostat della Commissione Europea, Olivia Chassais scientific officer, DG environmental technologies della Commissione Europea, Fabrizio Pezzani professore di programmazione e controllo nelle pubbliche amministrazioni dell’Università Bocconi di Milano, Filomena Maggino presidente dell’Associazione Italiana per gli studi sulla Qualità della Vita e Stefano Sampaolo responsabile degli studi urbani del Censis.
Il materiale del progetto “Oltre il Pil” è scaricabile dal sito www.oltreilpil.it.

Share
- Advertisment -


Popolari

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...

Festa del ringraziamento, Padrin: «Un plauso doveroso ai nostri agricoltori, presidio della montagna e orgoglio del territorio»

«Un grazie enorme agli agricoltori e allevatori bellunesi: sono il presidio della nostra montagna e rappresentano l’orgoglio delle nostre vallate». Lo ha detto il...

Dpcm 25 ottobre. Scarzanella: «Il governo premi chi rispetta e ha rispettato le regole»

Confartigianato chiede ristori economici per le attività costrette a chiudere o ridimensionare il lavoro.  «Parrucchieri ed estetisti possono tenere aperto, perché rispettano i protocolli: ci...

Dpcm del 25 ottobre 2020, ecco le nuove restrizioni in vigore da lunedì 26 ottobre al 24 novembre

E' stato diffuso il testo definitivo del nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 25 ottobre 2020 che sarà in vigore dal...
Share