13.9 C
Belluno
venerdì, Luglio 30, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Boom di iscrizioni al corso per addetti al soccorso sulle piste di...

Boom di iscrizioni al corso per addetti al soccorso sulle piste di Reviviscar

Si sono candidati in tantissimi: disoccupati, liberi professionisti, lavoratori stagionali e occupati provenienti da ben sedici province per la maggior parte del Nord Italia ma anche da Firenze e Catania.
Sono oltre centotrenta gli iscritti alle prove per diventare addetto al soccorso sulle piste da sci, il corso finanziato dalla Regione Veneto e organizzato da Reviviscar, la società di servizi di Confindustria Belluno Dolomiti.

Le selezioni dovevano svolgersi il 17 e 18 novembre sul Faloria, ma la mancanza di neve ha costretto Reviviscar a posticipare le prove al mese prossimo. L’appuntamento è, quindi, per il 19 dicembre sempre sulle piste del Faloria di Cortina d’Ampezzo. Il giorno successivo sono previsti i colloqui presso la sede di Reviviscar.

I candidati dovranno dimostrare di saper sciare, di possedere una certa competenza e abilità nel muoversi sulla neve e dovranno affrontare un colloquio tecnico–motivazionale
per valutare la capacità di gestire gli interventi di prima emergenza.

Superate queste prove gli aspiranti soccorritori  potranno accedere al corso vero e proprio  della durata di 48 ore che prenderà il via da gennaio 2012. Impareranno a valutare un infortunio, come muovere uno sciatore ferito, le varie tipologie di traumi e come intervenire sul posto, quali mezzi utilizzare e anche a stabilire le condizioni ideali per poter  agire in sicurezza. Saranno inoltre affrontati gli aspetti relativi alla comunicazione con l’infortunato e con gli operatori, le norme del settore e persino nozioni di meteorologia. Le tre giornate di prove pratiche si svolgeranno presso gli impianti di Falcade – Cima Uomo. Il corso si concluderà con un esame finale che se superato permetterà di ottenere l’attestato di abilitazione.  Una sorta di “patentino” valido in tutta la regione Veneto.

Le attività di selezione e formazione saranno realizzate da Reviviscar in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, l’Arpav di Arabba e il Collegio Maestri di Sci della Regione Veneto.

Il corso si pone l’obiettivo di coniugare il sostegno all’occupazione con lo sviluppo dell’offerta turistica delle Dolomiti bellunesi, laddove l’attenzione alla sicurezza è ingrediente fondamentale per qualificare la promozione del territorio e delle sue risorse paesaggistiche.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente mortale sulla statale Carnica

Un uomo di 63 anni C.D.A. residente a Montebelluna ha perso la vita, ferita la moglie e le due figlie. L'impatto violento è avvenuto...

Giovedì in Alpago la presentazione del libro “Il volto artistico del potere” di Erminio Mazzucco

Il cortile dietro il bar-cooperativa di Tignes ospiterà giovedì 5 agosto, con inizio alle ore 20,30, la presentazione del libro “Il volto artistico del...

Variante Delta in Veneto prevalente al 97%

Legnaro (Padova) – La variante delta del virus SARS-CoV-2 in Veneto ha una prevalenza del 97,2%. È questo il dato che emerge dell’ultima indagine rapida...

Ponte nelle Alpi, Comune anti-Covid: il 100% dei dipendenti e consiglieri è vaccinato

Il Comune di Ponte nelle Alpi alza le barriere contro il Coronavirus. E lo fa in maniera concreta: non solo a parole o attraverso...
Share