13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 22, 2020
Home Cronaca/Politica Sanità. Giancarlo Ingrosso (Verso Nord): "servizi di qualità, o c'è il rischio...

Sanità. Giancarlo Ingrosso (Verso Nord): “servizi di qualità, o c’è il rischio di dover andare a curarci a Treviso”

«Finalmente si è aperta una breccia per abbattere la logica dei campanilismi, anacronistica e controproducente, da sempre il vero dramma di questa provincia». Così il portavoce bellunese di Verso Nord, Giancarlo Ingrosso, dopo aver appreso la notizia che le Conferenze dei sindaci dell’Usl 1 e 2 elaboreranno insieme le osservazioni al Piano socio sanitario regionale. «E’ solo la premessa necessaria del lavoro di cui c’è bisogno – dichiara Ingrosso -. Però, vogliamo capire se le due Conferenze lavoreranno per un piano integrato di tutta la provincia oppure no. E’ fondamentale, oggi più di ieri, agire uniti nell’interesse dei bellunesi su un tema di vitale importanza come la sanità. Come dimostra la recente esperienza dell’ente Provincia, le divisioni non portano da nessuna parte».

Ingrosso ha poi ribadito la posizione di Verso Nord sulla questione. «Tutti i cittadini bellunesi hanno il sacrosanto diritto di una sanità qualitativamente alta come gli abitanti del resto del Veneto. Evitare i doppioni che succhiano risorse ed esaltare le eccellenze mettendo in rete gli ospedali esistenti sono le strade da percorrere secondo Verso Nord. Altrimenti c’è il rischio concreto che, di questo passo, andremo tutti a curarci a Treviso».

«Ci interessa di più avere nel raggio di 30 chilometri da casa un reparto dove siamo curati bene», conclude il portavoce di Verso Nord, «oppure uno a 3 chilometri da casa dove questa qualità non può essere garantita? Rimaniamo convinti che oggi il modello premiante sia senza dubbio il secondo».

Share
- Advertisment -


Popolari

Zaia presenta la giunta al consiglio regionale: 60mila posti di lavoro a rischio. Questa sarà una legislatura sociale

Venezia, 21 ottobre 2020  “Lavoro, economia, occupazione e servizi sociali saranno, oltre alla sanità, la vera sfida per questa giunta. Una sfida che si...

Ultimissime dai carabinieri

I carabinieri di Cencenighe hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacenti due fratelli agordini di 24 e 25 anni. La perquisizione fatta nella giornata...

Confermata l’Ex tempore di scultura in centro Belluno

All’insegna della prudenza, con qualche doverosa rinuncia, lo svolgimento dell’Ex Tempore di Scultura su Legno è confermato. Consorzio e Amministrazione Comunale hanno condiviso l’opportunità di...

Chiuse le elementari di Cortina. Trasferiti 10 ospiti dal Centro servizi di Ponte nelle Alpi. Nuove modalità di accesso ai drive-in

Quattro maestre della scuola primaria "Duca d'Aosta" di Cortina d'Ampezzo sono risultate positive al covid, pertanto il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato oggi l'ordinanza...
Share