13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliLa statua di Pomodoro? «Sindaco, la lasci dov'è, a futura memoria di...

La statua di Pomodoro? «Sindaco, la lasci dov’è, a futura memoria di una salatissima gaffe» parola di Aldo Busi

Aldo Busi

Aldo Busi, scrittore, traduttore, Premio Mondello 1984, opinionista, dalla rubrica “Busi e altri abusi” sul sito Dagospia scrive alcune considerazioni sull’opera “Novecento”di Arnaldo Pomodoro esposta davanti a Porta Dante: «Sarebbe interessante sapere perché in un dato momento storico la giunta comunale di Belluno spende € 292.600 per una scultura di Arnaldo Pomodoro – si chiede Busi –  e chi si incarica di decretarne la necessità estetica prioritaria nel bilancio comunale all’etica fondativa di un asilo, di una scuola, di un consultorio, di una casa di accoglienza per mogli picchiate etc.  E, soprattutto, con quale leggerezza una giunta si espone alla figuraccia di valutare una simile opera  400.000 euro quale base d’asta, finendo invenduta e indesiderata». L’asta pubblica infatti, conclusasi l’11 ottobre scorso, è andata deserta. La base d’asta era stata fissata in 400 mila euro per cercare di recuperare l’intera somma che costerà la statua al Comune di Belluno, ossia i 292.600 euro finanziati attraverso un mutuo di 15 anni con la Cassa Depositi e Prestiti per un totale di 400.751,84 euro. Prosegue Aldo Busi «Arnaldo Pomodoro (1926) molto ha vissuto e prodotto e parimenti si è inflazionato, le sue statue te le trovi davanti ovunque, qui e là per il mondo. Sindaco, lasci la statua dov’è a imperitura memoria di una salatissima gaffe».

Fonte: http://www.dagospia.com/rubrica-1/varie/1-busi-e-altri-abusi-sarebbe-interessante-sapere-perch-in-un-dato-momento-storico-31362.htm

vedi anche sull’argomento:
http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2011-10-24/larte-cassa-sanare-bilanci-084600.shtml?uuid=AaW1NWFE

 

 

- Advertisment -

Popolari