13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Cronaca/Politica Salta l'incontro con il ministro Fitto, previsto per venerdì a Oltre le...

Salta l’incontro con il ministro Fitto, previsto per venerdì a Oltre le vette. Secondo l’assessore Passuello i bellunesi dovevano stare zitti sui 74 milioni dati a Bolzano e inginocchiarsi dinanzi al ministro che aveva loro concesso la grazia d’esser qui

L’assessore comunale alla Cultura Maria Grazia Passuello, che per due volte ha finto di dare le dimissioni dalla giunta Prade, dà lezioni di comportamento ai cittadini bellunesi.
E’ saltato definitivamente l’incontro previsto per venerdì 14 ottobre al Teatro Comunale con il ministro Raffaele Fitto, ospite di Oltre le vette, sul tema “Quale futuro per la montagna: scelte e soluzioni responsabili” .
“Le motivazioni sono comprensibili – scrive in una nota l’assessore Passuello – la delicatissima situazione che vive il governo italiano in questi giorni impegna tutte le sue forze per garantire continuità all’azione governativa. Anche il ministro Fitto è per questo motivo trattenuto a Roma. Tuttavia, il clima polemico che si è creato in Città sul tema della distribuzione dei fondi FAS, non ha favorito sicuramente il suo arrivo.
Spiace constatare – prosegue l’assessore Maria Grazia Passuello, coordinatrice della rassegna di montagna – che gli sforzi fatti per riuscire a inserire l’appuntamento con Belluno nell’agenda del Ministro Fitto, abbiano incontrato difficoltà di ordine generale e locale. Forse un clima maggiormente sereno e consapevole dell’attenzione che il ministro Fitto ha voluto dare ai bellunesi, sarebbe stata un’opportunità per tutti. La scaletta prevista – continua l’assessore – affrontava temi importanti per il nostro territorio come il turismo, l’unione dei Comuni e sicuramente anche i famigerati fondi FAS. E’ stata persa l’occasione di avere direttamente dal ministro quelle risposte che i bellunesi attendono da tempo e poi si sa, un Ministro non viene mai a mani vuote. Auspico quindi – conclude Passuello – che ci sarà la possibilità di avviare un confronto costruttivo con le parti politiche e con la collettività a breve, in vista in un momento di maggiore tranquillità politica e a seguito dell’avvenuta ripartizione dei fondi FAS previsti anche per la nostra provincia”.
Anche noi auspichiamo… ma non crediamo arrivino a Belluno (pare sia solo la Passuello a crederlo), e ci permettiamo di correggere l’ultima affermazione dell’assessore laddove parla di fondi FAS “previsti per la nostra provincia”.  Perché non sta scritto da nessuna parte che vi siano fondi FAS previsti anche per  Belluno.  Sono previsti per tutti, fondi per aree sottoutilizzate. Un contenitore vuoto dove ci si può mettere di tutto e di più. Anche la provincia di Bolzano evidentemente!

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share