13.9 C
Belluno
lunedì, Luglio 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaContributi regionali “Buono Libri” e “Buono Scuola”. L’assessore De Gan: «Un segnale...

Contributi regionali “Buono Libri” e “Buono Scuola”. L’assessore De Gan: «Un segnale importante, specie alla luce dei tagli al bilancio»

Stefano De Gan assessore provinciale

La Regione del Veneto ha stanziato anche per quest’anno i contributi per il “Buono Libri” (per l’anno scolastico 2011-2012) ed il “Buono Scuola” (per l’anno scolastico 2010-2011), riferiti alla scorsa annata scolastica. Stefano De Gan, assessore della Provincia di Belluno all’Istruzione: «Un segnale importante per le famiglie meno abbienti, un aiuto insperato visti i tagli subiti dal bilancio».
«In tempi di crisi e di tagli ai contributi, credo che il mantenimento del “Buono Libri e del “Buono Scuola a favore dei Veneti sia un’azione concreta di aiuto alle nostre famiglie». Così l’assessore De Gan, che ringrazia la Regione Veneto e lo stesso governatore Luca Zaia per aver concesso anche quest’anno la possibilità di un sostegno alle famiglie degli alunni di qualsiasi livello scolastico (università escluse).
«Sono previsti contributi a seconda delle diverse fasce di reddito, per alcune tipologie di spese sostenute – ha spiegato l’assessore – . Sull’ammissibilità, le tipologie ed i tempi per le domande, è sufficiente consultare il sito www.regione.veneto.it/istruzione, o telefonare al numero verde 800 177 707, oppure recarsi all’ufficio di relazioni con il pubblico, in via Caffi a Belluno».

- Advertisment -

Popolari