13.9 C
Belluno
venerdì, Ottobre 23, 2020
Home Cronaca/Politica Incontro con Zaia * di Fabio Bristot "Rufus"...

Incontro con Zaia * di Fabio Bristot “Rufus” responsabile del Soccorso alpino

 Il Soccorso Alpino e Speleologico Veneto apprende con soddisfazione che gli sforzi effettuati nel medio periodo per garantire il finanziamento ordinario per l’attività di soccorso alpino sono pervenuti a compimento con l’approvazione, in data odierna, della specifica delibera predisposta dall’Assessorato alla Sanità, che ha ri-finanziato con 600mila euro l’organizzazione per l’anno 2011 per quanto attiene le spese correnti.

Si desidera ringraziare per quanto fatto in questi mesi difficili, certamente per la Regione Veneto, ma anche per il Soccorso Alpino che non ha mai interrotto o contratto la propria attività nonostante le note difficoltà (nda: anzi ha effettuato una mole davvero ragguardevole di interventi stimati in ca. il 16% in più rispetto al 2010 e con l’opera di oltre 3.075 Tecnici Volontari impegnati negli scenari più complessi e difficili), il Vice Presidente del Consiglio Regionale Matteo Toscani che, sin dalla prima ora, ha indicato un possibile percorso per uscire dall’impasse politico-amministrativo e Dario Bond Capo Gruppo del PDL che con lui ha fatto squadra e Federico Caner che, anche recentemente, aveva voluto incontrare i veritici del CNSAS; infine (non è leziosità) il Segretario Regionale alla Sanità, Dott. Domenico Mantoan.

fabio Bristot Rufus

Sempre in data odierna, è stato confermato l’incontro con il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ventilato anche dai media nei giorni scorsi, incontro che avverrà lunedì della prossima settimana. Occasione, questa, davvero importante, per non dire fondamentale, tanto più considerato che, per la prima volta in quasi sessanta anni di esistenza del sodalizio del CNSAS, una rappresentanza del Consiglio del Soccorso Alpino e Speleologico Veneto incontrerà la massima autorità regionale.
Come già ricordato in forma reiterata nelle decine di viaggi effettuati a Venezia pressochè dall’anno di fondazione delle regioni (nda: non è un’perbole) e nelle svariate relazioni ed atti trasmesse nel medio periodo, si tratterà di esplicitare al Goveranatore in modo definitivo il ruolo e le competenze dell’organizzazione, peraltro già ben esemplificate negli stessi principi della Legge Regionale 33/07, e dare soprattutto dignità economico-finanziaria all’organizzazione per il medio-lungo periodo, provvedendo a considerare anche gli investimenti in conto capitale assolutamente necessari, come è comprensibile.
Pur nella lucida consapevolezza della congiuntura nazionale, si ritiene che il CNSAS rappresenti un’eccellenza per tutta la nostra regione ed in modo particolare per i territori di montagna per i quali è presidio di uomini e passione insituibile.

Nell’ultimo quinquennio – va riconosciuto con onestà intellettuale – passi pesanti in questo senso sono già stati fatti dalla Regione Veneto, cerchiamo ora assieme, anche in un percorso di autentica sussidiarietà veriticale, di perfezionarlo in modo definitivo, preso anche atto della crescente attività di soccorso, dell’obbligatorietà della formazione e della certifcazione, della necessità di adeguare i mezzi e di completare il piano radio/comunicazioni, della necessità di dotarsi dei dispositivi di protezione individuali in grado di garantire un soccorso efficace ed effieciente in tutti gli scenari operativi.

Siamo, quindi, fiduciosi che un percorso iniziato in Veneto ufficialmente nel 1954, possa trovare degno coronamento in una legge finanziaria 2012-2014 che dia certezze all’organizzazione, certezze che sono, poi di fatto, un ringraziamento da trasporre ai veri padri del Soccorso Alpino, ovvero a quelle persone forti e tenaci, ormai anziane o non più tra noi, che hanno creato e sostenuto il CNSAS in tutti questi anni. A loro, infatti, andrebbero i ringraziamenti di tutti.

Fabio Rufus Bristot

Share
- Advertisment -


Popolari

Aperto alla Fiera di Padova il Salone auto e moto d’epoca. Inaugurazione ufficiale venerdì mattina alle 11

Oggi è il giorno di Auto e Moto d’Epoca a Padova. Uno dei più importanti appuntamenti internazionali dedicati ai veicoli storici apre i...

Ordinanza sugli orari di sale slot. Il Tar dà ragione al Comune di Belluno e respinge la richiesta di sospensiva

Nuova vittoria del Comune di Belluno al tribunale amministrativo in materia di gioco d'azzardo: la Terza Sezione del TAR Veneto ha infatti respinto la...

Stefano Bellotto è il nuovo presidente di Adiconsum

Stefano Bellotto è il nuovo presidente di Adiconsum Belluno Treviso, l'Associazione dei consumatori promossa dalla Cisl. 50 anni, trevigiano, residente ad Auronzo di Cadore,...

A Cancia è arrivata la briglia “Sabo dam”. Bortoluzzi: «Entro fine anno l’installazione»

Lavori in dirittura d'arrivo a Borca di Cadore. Nei giorni scorsi è arrivata la struttura componibile della briglia "Sabo dam", l'opera principale dell'imponente lavoro...
Share