13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Prima Pagina Nominato il nuovo direttore di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale di Belluno

Nominato il nuovo direttore di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale di Belluno

E’ stato adottato nei giorni scorsi   dal Direttore Generale dell’ULSS 1 il provvedimento di nomina del nuovo Direttore  dell’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi   dell’Ospedale di Belluno. Si tratta del  dott. Pierluigi Di Loreto,   scelto a seguito di selezione  alla quale  hanno partecipato   ben 8 candidati,   tutti dichiarati idonei   da una  Commissione di esperti.
Il dott.  Di Loreto è nato a Pescara il 3.11.1959  ed è residente a Padova.
Laureato in Medicina e Chirurgia, ha conseguito presso l’Università degli Studi di Padova il Diploma di Specializzazione in Nefrologia e Dialisi nel novembre del 1996.
Dal 1997 al 1999 ha prestato servizio in qualità di dirigente sanitario nella disciplina di  Nefrologia ed emodialisi presso l’ Azienda Ospedaliera di Alta Specializzazione e di rilevanza Nazionale “Santa Maria della  Misericordia” di Udine.
Dall’ aprile del 2000 a tutt’oggi è dirigente medico   presso l’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi dell’Azienda  ULSSS n. 6 di Vicenza, diretta dal prof. Ronco; centro di valenza nazionale ed internazionale, dove ha maturato una solida esperienza in  tutto l’ambito Nefrologico, con particolare attenzione alle problematiche renali legate alla gravidanza.
Ha curato in modo costante ed approfondito l’aggiornamento e la formazione continua ed è autore di numerose pubblicazioni  scientifiche anche di livello internazionale.
La Direzione Generale esprime soddisfazione per la  nomina del  Dr. Di Loreto a cui affida la prosecuzione della gestione dell’Unità Operativa,  secondo gli standard organizzativi e le Linee guida più attuali, e  ringrazia il dott. Tarroni che con competenza ed efficacia ha retto in questi mesi l’attività del reparto.
Tra gli obiettivi che la Direzione  assegna al  nuovo Direttore l’ulteriore sviluppo dell’attività Nefrologica in un’ottica interdisciplinare,  con particolare riferimento all’ambito ostetrico, internistico, cardiologico e con la Rianimazione;   nonché l’obiettivo di una collaborazione sempre maggiore  con   l’assistenza primaria e i Medici di Medicina Generale per lo sviluppo della dialisi peritoneale  e per la prevenzione dell’insufficienza renale cronica.

Share
- Advertisment -


Popolari

Zaia presenta la giunta al consiglio regionale: 60mila posti di lavoro a rischio. Questa sarà una legislatura sociale

Venezia, 21 ottobre 2020  “Lavoro, economia, occupazione e servizi sociali saranno, oltre alla sanità, la vera sfida per questa giunta. Una sfida che si...

Ultimissime dai carabinieri

I carabinieri di Cencenighe hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacenti due fratelli agordini di 24 e 25 anni. La perquisizione fatta nella giornata...

Confermata l’Ex tempore di scultura in centro Belluno

All’insegna della prudenza, con qualche doverosa rinuncia, lo svolgimento dell’Ex Tempore di Scultura su Legno è confermato. Consorzio e Amministrazione Comunale hanno condiviso l’opportunità di...

Chiuse le elementari di Cortina. Trasferiti 10 ospiti dal Centro servizi di Ponte nelle Alpi. Nuove modalità di accesso ai drive-in

Quattro maestre della scuola primaria "Duca d'Aosta" di Cortina d'Ampezzo sono risultate positive al covid, pertanto il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato oggi l'ordinanza...
Share