13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 29, 2020
Home Lettere Opinioni Turismo: basta polemiche, facciamo squadra per risolvere i problemi del settore ...

Turismo: basta polemiche, facciamo squadra per risolvere i problemi del settore * di Valerio Tabacchi

Valerio Tabacchi

Il settore turistico e la sua governance in Provincia di Belluno stanno vivendo un momento delicato. La nuova legge regionale, approdata in commissione, ed i tagli del bilancio  rischiano infatti seriamente di compromettere le risorse a disposizione sia del pubblico che del privato per svolgere le azioni necessarie in materia di accoglienza e promo-commercializzazione. Per tale motivo ritengo opportuno che tutti gli attori del comparto si adoperino per il bene del settore e lascino perdere polemiche che di sicuro non portano benefici a nessuno. Mi rivolgo in particolare al Presidente della Provincia Bottacin ed alle dichiarazioni aventi come destinatario il Cav. Gino Mondin Presidente del Consorzio Dolomiti.
Voglio subito chiarire che non sono affar mio i mal di pancia all’interno della Lega e che non conosco gli antefatti relativi alla nomina dell’Assessore Provinciale al turismo. Relativamente a questi ultimi, mi guardo bene dal commentarli anche e soprattutto per rispetto delle persone coinvolte (Toscani, Vettoretto e Mondin) che conosco personalmente e stimo. Quello che però ritengo doveroso sottolineare sia come non vada tirato in ballo il Consorzio Dolomiti contrapponendolo quasi alla Provincia. La Provincia deve considerare il Consorzio Dolomiti come un partner strategico e non come un avversario per recuperare fondi in Regione. Che senso avrebbe fare l?accoglienza se non vi fosse a monte la promo-commercializzazione o viceversa?

Gino Mondin poi è il rappresentante della Provincia, socio sostenitore della nostra struttura associata, in senso al consiglio d’amministrazione del Consorzio ed ha sempre operato, lo testimoniano le sue azioni ed i numerosi incontri con l’altrettanto attivo Assessore Alberto Vettoretto, affinché vi fosse una forte alleanza e sinergia tra pubblico e privato. Mi preme inoltre ricordare che la nomina di Mondin a Presidente del Consorzio Dolomiti non ha radici “politiche” bensì territoriali. Il Consorzio Dolomiti non è infatti un ente politico, ma il contenitore di quasi 1.000 imprese turistiche bellunesi che hanno sempre scelto i propri rappresentanti  non secondo tessera di partito ma secondo capacità a rappresentarli e comprovata esperienza nel settore. Per questo Mondin è stato eletto a Presidente del Consorzio, non perché fosse leghista.

Penso poi sia doveroso dare atto che Mondin ha svolto sinora in maniera esemplare il suo ruolo di Presidente. Le critiche che gli vengono imputate (il mancato trasferimento di fondi regionali) sono ingiuste in quanto i tagli sono stati fatti indistintamente per tutti i Consorzi Veneti. Nonostante questo, grazie all’operato di Mondin stesso, il Consorzio Dolomiti si è mosso in anticipo rispetto ai paventati tagli ed ha ottenuto l’opportunità di beneficiare dei fondi messi a disposizione dal Gal Alto e Basso Bellunese (misura 313 azione 3 Servizi), quasi 2 milioni di euro da spendere in 3 anni e finanziati al 60%. Pertanto il Consorzio Dolomiti, nonostante il taglio del 50% dei fondi regionali, nel prossimo triennio potrà continuare il suo trend di crescita nella spesa in promo-commercializzazione turistica a favore delle imprese e dei territori. La speranza è che la sinergia che il Consorzio Dolomiti vuole assolutamente portare avanti con la Provincia possa produrre anche il beneficio della compartecipazione anche di altri fondi pubblici.

Invito pertanto, con il massimo rispetto per l’istituzione che egli rappresenta,  il Presidente Bottacin a stemperare i toni della polemica e a considerare, come sono sicuro abbia sempre fatto, il Consorzio Dolomiti e il suo Presidente punti di riferimento per il turismo provinciale e non bersagli di critiche ingiustificate.

Valerio Tabacchi – Componente Cda Consorzio Dolomiti

 

Share
- Advertisment -


Popolari

La collezione di vetri veneziani Nasci – Franzoia alla Galleria Rizzarda di Feltre

  Alla Galleria d'Arte moderna "Carlo Rizzarda" di Feltre il 19 dicembre 2020 l'intrigante connubio di forza e fragilità dei preziosi vetri d’autore della Collezione...

Flavia Monego è la nuova Consigliera di parità in Provincia

Si è insediata ieri a Palazzo Piloni la nuova Consigliera di parità. Si tratta di Flavia Monego, nominata con decreto del Ministero del Lavoro...

Arrestate due donne in città

Nel pomeriggio del 21 ottobre una donna, Z.L. di 57 anni, è stata arrestata dagli uomini delle Volanti per violazione della misura di prevenzione...

Vertice in Prefettura con i dirigenti degli uffici statali

Si è tenuta oggi, in videoconferenza, una riunione convocata dal prefetto, Adriana Cogode, con i dirigenti degli Uffici statali della provincia. Scopo dell’incontro il Decreto...
Share