13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Ancora disagi sul treno Belluno-Venezia. Bond: "Si potenzi almeno la corsa del...

Ancora disagi sul treno Belluno-Venezia. Bond: “Si potenzi almeno la corsa del lunedì”

Dario Bond

“Più che un Minuetto è stato un Requiem! Ci risiamo!”. Nuova ondata di segnalazioni per il capogruppo del Pdl Dario Bond dopo l’ennesimo disagio ai danni dei pendolari veneti, bellunesi e trevigiani in particolare.Nel mirino stavolta il Minuetto partito da Belluno alle 7,32 di questa mattina e arrivato a Venezia alle 9 e mezza passate: “Pazienza per i cinque-dieci minuti di ritardo, il problema sono state le condizioni di viaggio che mi sono state riferite. Gente ovunque e proteste, qualcuno ha anche urlato che non si respirava, chiedendo al controllore di sparare a mille l’aria condizionata”.“Se nella tratta Feltre-Belluno il Minuetto è una soluzione efficace, per la tratta Belluno-Venezia è un inferno, soprattutto il lunedì mattina, in coincidenza della discesa a valle dei nostri studenti”.“Mi è stato riferito”, prosegue Bond, “che i posti a sedere si erano già esauriti alla stazione per l’Alpago, poi la situazione è precipitata a Conegliano”.Qui infatti un treno mattutino è stato soppresso per ragioni non ancora chiare, da qui il riversamento di decine di pendolari sul povero Minuetto proveniente dal Bellunese, già scelto normalmente da una buona fetta di utenti della città del Cima. Stessa situazione a Treviso, Preganziol e Mogliano, dove qualcuno è rimasto a terra e dove non sono mancati toni esasperati: “Impossibile salire, difficile scendere. Dalle scene che mi sono state descritte, penso che stavolta si sia raggiunto un nuovo record, ovviamente negativo”.“C’è chi è riuscito a salire sul treno solo al terzo-quarto tentativo, aspettando più corse come a Mogliano. Anche su questo Trenitalia dovrebbe darci delle spiegazioni. Non possiamo accettare che questo genere di disagi diventi la normalità. Chiedo a Trenitalia di rinforzare almeno la corsa del lunedì mattina che da sempre è quella più critica. Non si tratta di istituire nuovi treni, ma di aggiungere alcuni vagoni. Non mi pare una richiesta esorbitante”.Bond cita anche altri disguidi recenti: “Sabato sera il treno da Belluno per Padova è partito con oltre mezz’ora di ritardo, il giorno prima un treno – sempre per Padova – è stato soppresso. E’ davvero inutile aggiungere ulteriori commenti

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share