13.9 C
Belluno
venerdì, Dicembre 4, 2020
Home Cronaca/Politica Profughi: Zaia fa il punto in consiglio regionale. 53 rimasti nel Veneto,...

Profughi: Zaia fa il punto in consiglio regionale. 53 rimasti nel Veneto, nessuno a Belluno

“Ad oggi, in Veneto, sono giunti 215 profughi da Lampedusa, tutti muniti di permesso di soggiorno temporaneo. Di questi, sono 53 quelli che hanno chiesto di rimanere ospitati nelle piccole strutture di accoglienza predisposte; gli altri hanno preferito proseguire il loro viaggio verso altri paesi, in particolare la Francia, dove hanno detto di avere parenti o amici. Al momento non sono previsti altri arrivi”. Lo ha detto il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, facendo il punto sulla situazione in apertura del Consiglio regionale, riunito stamane a palazzo Ferro Fini.
“Nessuno di loro – ha tenuto a precisare Zaia – ha precedenti penali od è clandestino, perché in questo caso non sarebbe arrivato ma sarebbe stato rimpatriato. I profughi ospitati sono stati assistiti con il massimo rispetto per la dignità umana e sono state attivate le Ulss per verificare il loro stato di salute e le eventuali patologie presentate”. Zaia ha definito “molto valida” la scelta di attivare un’ospitalità diffusa, senza grandi centri di accoglienza ed ha ringraziato il Prefetto di Venezia Luciana Lamorgese e le varie organizzazioni caritatevoli e di volontariato “per l’ottima collaborazione instauratasi”. I 53 profughi attualmente presenti in Veneto si trovano nelle province di Padova (17), Rovigo (1), Treviso (3), Venezia (17), Verona (11), Vicenza (4).

Share
- Advertisment -

Popolari

Abbondanti precipitazioni da venerdì pomeriggio. Divieti di circolazione dei mezzi pesanti

Belluno, 3 dicembre 2020  - Si è riunito stamane, in videoconferenza, il Comitato Operativo Viabilità, con la presenza delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del...

In arrivo 19 medici, 5 infermieri e 46 Operatori socio sanitari

Continua il rafforzamento dell’Ulss Dolomiti. Oggi sono stati assunti 46 OSS (Operatori Socio Sanitari) e sono stati conferiti incarichi libero professionali per l’emergenza COVID...

Spostamenti vietati tra comuni a Natale e Capodanno. De Carlo: “Discriminate le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma”

“La chiusura dei confini comunali a Natale e Capodanno è una discriminazione verso le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma e...

Verso un Natale e Capodanno blindati. Zaia: ” Chi vive a Milano o Roma è alla stessa stregua di chi vive in Comuni come...

Questa volta è un decreto legge con soli due articoli che lo stabilisce, blindato, come saranno blindate le nostre festività. In sintesi: Natale e Capodanno...
Share