13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Cronaca/Politica Strada del Monte Terne: scontro De Bona Da Re

Strada del Monte Terne: scontro De Bona Da Re

Sulla stampa locale di domenica, Giorgio De Bona,  presidente della Comunità montana Belluno – Ponte nelle Alpi aveva lamentato la mancata comunicazione della conclusione dei lavori da parte dei Servizi forestali regionali che avevano realizzato la sistemazione della strada del Monte Terne. Per questo motivo, sosteneva De Bona – la Comunità montana “non ha nè visto nè pagato l’opera”. Di più. Secondo De Bona la Comunità montana c’entra poco o nulla con la strada del Monte Terna.  «Che i servizi forestali siano intervenuti su una strada che dovrebbe fare la Cm, mi pare esemplare dell’incapacità di coordinare gli interventi sul territorio»! Chiamato in causa, risponde Fabio Da Re, assessore ai Lavori pubblici del Comune di Belluno «se qualcuno non ha ancora comunicato la fine lavori, la Comunità montana Belluno Ponte non ne comunica mai nemmeno l’inizio al comune di Belluno (nei lavori finanziati al 50% dal comune di Belluno stesso ovviamente). Sull’incapacità di coordinare gli interventi sul territorio ricordo a De Bona gli sforzi profusi dal sottoscritto nel promuovere un tavolo di lavoro congiunto. Lo testimoniano le numerose lettere, a firma del sindaco, dove le priorità e l’elenco delle opere richieste alla Comunità Montana sono assolutamente chiare. Risposte quest’Amministrazione non ne ha mai ottenute, promesse invece molte. Che la Comunità Montana c’entri ben poco con la strada del Terne poi, lo trovo assolutamente divertente, ricordo a De Bona che il committente dell’opera è e rimane la CM e che proprio lui, e la sua giunta, hanno approvato con propria deliberazione il progetto definitivo-esecutivo in data 3 marzo 2010, ma forse anche questo è sfuggito».

Share
- Advertisment -

Popolari

Commissariamento Arpav: pieno caos. La denuncia delle Rappresentanze sindacali

Ente Regione, Presidente Zaia, Comitato d’Indirizzo, crediamo sia necessario ribadire con chiarezza la nostra preoccupazione ed il nostro forte disagio per la situazione creatasi in ARPAV...

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...

Grandi opere. Padrin: «Belluno assente ma lavoriamo affinché le Olimpiadi risolvano i nostri gap». Bond: «Ennesima dimenticanza del Bellunese»

«Non posso dire di non essere sorpreso. Ma sicuramente le strategie relative alle Olimpiadi, pur non rientrando espressamente nella lista grandi opere per il...

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...
Share